Checco Carta, il campione italiano, orgoglio di tutti i nuoresi

Sonia

Checco Carta, il campione italiano, orgoglio di tutti i nuoresi

Sonia |
martedì 07 Ottobre 2014 - 17:37
Checco Carta, il campione italiano, orgoglio di tutti i nuoresi

Il Sindaco Bianchi premia Francesco Carta (© foto S. Meloni)

Il Sindaco Bianchi premia Francesco Carta (© foto S. Meloni)

Il Sindaco Bianchi premia Francesco Carta (© foto S. Meloni)

Questa mattina, il cavaliere, ha ricevuto dal sindaco il riconoscimento per i risultati ottenuti

Checco Carta 27 anni e un traguardo importante raggiunto nello sport equestre: a Bari è diventato campione italiano sezione Fisdir (Federazione, Italiana, Sport, Disabilità, Intellettiva, Relazione) nelle specialità Gimcana e Dressage.

L’atleta che fa parte del Centro Ippico Nuorese, questa mattina è stato ufficialmente insignito dal primo Cittadino Alessandro Bianchi per il titolo raggiunto.

Gli è stato consegnato, infatti, lo stemma della città di Nuoro e un libro di Domenico Ruiu.

«Oggi festeggiamo un’atleta che ha portato in alto il nome della nostra città – ha dichiarato Bianchi – Francesco conosciuto da tutti come Checco fa parte di quegli sportivi  del nostro territorio che quotidianamente si allenano per ottenere risultati importanti e essere per le nostre realtà motivo di orgoglio».

Grande commozione tra il direttivo del Centro Ippico Nuorese e i familiari di Checco che questa mattina erano presenti alla cerimonia di premiazione avvenuta nella sala della Giunta Consiliare.

Il Sindaco Bianchi, Francesco Carta e Fabiola Carta (© foto S. Meloni)

Il Sindaco Bianchi, Francesco Carta e Fabiola Carta (© foto S. Meloni)

La responsabile del centro equestre Fabiola Carta, ha spiegato, che Checco pratica Equitazione da circa 16 anni.

L’atleta però è dal 2009 che ha potuto iniziare un allenamento mirato, grazie, al progetto transfrontaliero della Provincia di Nuoro Ippotyr che ha promosso percorsi di riabilitazione equestre sul territorio.

Il Centro Ippico Nuorese, infatti, ha la certificazione per praticare questo tipo di attività e come Checco ci sono altri ventidue atleti con disabilità che praticano la riabilitazione equestre e che hanno ottenuto importanti risultati sia a livello regionale e provinciale.

© Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta