Assalto al portavalori sulla 131: ritrovate in fiamme a Badd’e Salighes le due auto utilizzate dai rapinatori per la fuga

Nuovo

Assalto al portavalori sulla 131: ritrovate in fiamme a Badd’e Salighes le due auto utilizzate dai rapinatori per la fuga

mercoledì 30 Novembre 2022 - 12:27
Assalto al portavalori sulla 131: ritrovate in fiamme a Badd’e Salighes le due auto utilizzate dai rapinatori per la fuga

Una delle due auto in fiamme usate dai rapinatori

Sono state ritrovate in fiamme a Badd’e Salighes le due auto utilizzate dai rapinatori per la fuga dopo l’assalto messo a segno questa mattina sulla Statale 131, all’altezza di Giave.

È stata un’azione violenta quella messa a segno questa mattina da un commando composto da sei a dieci uomini armati che, secondo i primi riscontri, ha bloccato la carreggiata in entrambe le direzioni di marcia, nel tratto fra gli svincoli per Thiesi e Giave. Per fermare il portavalori che procedeva in direzione Cagliari ha  sparso dei chiodi sull’asfalto e utilizzato un furgone e una utilitaria, dati alle fiamme, per sbarrare la strada. In direzione opposta, invece, ha bloccato un autoarticolato minacciando l’autista con un fucile e messo di traverso il mezzo. Raggiunto il blindato, poi, ha  fatto scendere le guardie giurate (non è chiaro se due o tre) dal mezzo e ha aperto il fuoco ferendole alle gambe. Una ragazza, invece,  estranea alla rapina ma che si trovava nelle vicinanze, è stata colpita a un braccio da un proiettile.

Una delle due auto in fiamme usate dai rapinatori

L’altra auto in fiamme usata dai rapinatori per la fuga

Nel video che abbiamo pubblicato subito dopo il colpo, si vede la rapina in diretta, a pochi metri dall’assalto. Si sentono chiaramente i colpi di arma da fuoco, le urla e si intravvedono le sagome di almeno tre rapinatori oltre la cortina di fumo dei mezzi incendiati.

In tutta la Sardegna è scattata la caccia all’uomo per cercare di intercettare i banditi. Le indagini sono dei carabinieri del Comando provinciale di Sassari, con la collaborazione di tutte le Forze dell’ordine. Numerosi posti di blocco dei carabinieri, polizia e guardia di finanza, sono stati attivati sulle principali arterie che potrebbero essere state utilizzate dal commando per la fuga. Mobilitate tutte le forze dell’ordine che setacciano mezza Sardegna, anche con l’uso degli elicotteri. Secondo una prima stima il bottino portato via dal commando sarebbe esiguo.

I feriti, intanto, si trovano in ospedale a Sassari per le cure mediche del caso.

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta