Nuoro. Aumenti dei parcheggi. CCN Garibaldi: “È la morte del centro storico”… E la giunta Soddu tace

Sonia

Nuoro. Aumenti dei parcheggi. CCN Garibaldi: “È la morte del centro storico”… E la giunta Soddu tace

martedì 06 Luglio 2021 - 13:45
Nuoro. Aumenti dei parcheggi. CCN Garibaldi: “È la morte del centro storico”… E la giunta Soddu tace

Nuoro, parchimetri ai Giardini (foto S.Novellu)

A Nuoro c’è una vera e propria sollevazione contro la decisione della Giunta Soddu di aumentare il costo dei parcheggi blu, praticamente raddoppiato rispetto a prima, da parte di associazioni di categoria (APPROFONDISCI), politici (APPROFONDISCI) e cittadini. Oggi è il turno dei commercianti del Centro Commerciale naturale Corso Garibaldi che attraverso il loro presidente Salvatore Piredda, dissentono  fortemente dalla scelta amministrativa.

Nuoro, tariffe dei parcheggi ai Giardini (foto S.Novellu)

Nuoro, tariffe dei parcheggi ai Giardini (foto S.Novellu)

«La decisione da parte dell’amministrazione Comunale di aumentare il costo dei parcheggi è per le nostre attività un ulteriore danno di immagine e di prospettiva» spiegano e proseguono: «Se da un lato si attende una ripartenza post covid, dall’altro ci si aspettavano nuove misure tese ad “allargare le maglie” e favorire l’accesso al centro storico di Nuoro che, come non mai, è in uno stato di sofferenza cronica».

Per i commercianti  non esiste un piano straordinario per il centro storico di Nuoro e mente ci si concentra su nuove imprese, si abbandona quello che dovrebbe essere il vero punto attrattivo cittadino.

«Il parcheggio auto al centro della città, moderno, sotterraneo e funzionale, vero tema che può far entrare Nuoro in una condizione futuribile, è sempre tralasciato ai danni di tutte quelle realtà che al centro sopravvivono, dai musei alle attività, dagli studi professionali agli uffici pubblici» dicono e concludono:  «Questo aumento dei costi per i parcheggi è una scelta sbagliata, è l’ennesima dimostrazione che del Capoluogo di provincia rimane solo il titolo. Non siamo attrattivi per i visitatori che, come già segnalato dal 2019, scelgono altre mete per i loro acquisti e i loro percorsi, ma non siamo funzionali per chi vive e lavora in città».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta