giovedì 5 dicembre 2019, Aggiornato alle 17:01
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Al San Francesco in arrivo un robot chirurgico da 1,8 mln di euro

Nuoro. Al San Francesco in arrivo un robot chirurgico da 1,8 mln di euro

Nuoro, il pronto soccorso dell'Ospedale S.Francesco (foto S.Novellu)
Nuoro, il pronto soccorso dell'Ospedale S.Francesco (foto S.Novellu)

 

«Investiamo sul futuro della sanità nuorese: al San Francesco di Nuoro arriverà un nuovo robot chirurgico, grazie a uno stanziamento di un milione e ottocentomila euro approvato ieri dal Consiglio regionale». Lo ha affermato Pierluigi Saiu, consigliere regionale della Lega e presidente della commissione Autonomia e riforme, dopo l’approvazione, avvenuta ieri a tarda sera, della variazione di bilancio.

Il consigliere regionale Pierluigi Saiu (Lega)

Il consigliere regionale Pierluigi Saiu (Lega)

«Con la rottamazione del vecchio robot sarà possibile, inoltre, acquistare una doppia console e far partire, finalmente, la scuola di chirurgia robotica proprio nel nostro ospedale. Si tratta di un risultato straordinario – ha continuato Saiu – che consentirà alla sanità nuorese di fare un grande passo avanti grazie a un investimento tecnologico importante. La chirurgia robotica è un’eccellenza della nostra sanità. Investire su quello significa investire sul futuro della sanità nuorese, sapendo che servono più medici e che oggi chirurgia è un’eccellenza grazie al sacrificio e alla professionalità di chi ci lavora».

«La situazione che abbiamo ereditato è difficile – prosegue il Consigliere della Lega. Per risolvere tutti i problemi che abbiamo trovato occorre tempo ma le misure che stiamo adottando iniziano a dare i primi risultati. Alle risorse sulla chirurgia robotica bisogna inoltre aggiungere quelle per il taglio delle liste d’attesa, complessivamente tre milioni e mezzo di euro, e lo sblocco dei concorsi che porterà all’assunzione di 1.200 persone nel sistema sanitario regionale. La Giunta, e in particolare l’assessore alla Sanità Mario Nieddu, sta poi lavorando a un provvedimento importante, che ammonta a circa venti milioni di euro, per assegnare a Nuoro le risorse che servono, nel quadro del project, a pagare le opere realizzate e non consegnate, ma anche per terminare quelle non ancora finite. Per quanto riguarda i servizi, invece, le risorse sono già state accantonate. Abbiamo le idee chiare. Servono investimenti, soprattutto qui, a Nuoro e il governo regionale si sta muovendo in questa direzione. Gli investimenti sulla chirurgia robotica sono il riflesso di questa scelta politica».

Lascia un commento