domenica 29 marzo 2020, Aggiornato alle 6:10
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Con “Emma ed Elia” il Comune punta a far salire la differenziata all’80%

Nuoro. Con “Emma ed Elia” il Comune punta a far salire la differenziata all’80%

Nuoro, raccolta differenziata (foto Cronache Nuoresi)
Nuoro, raccolta differenziata, rifiuti, Nuoro Ambiente (foto Cronache Nuoresi)

 

Al via il nuovo piano di comunicazione dell’assessorato all’igiene urbana in collaborazione con il CEAS.

Si tratta di una serie di iniziative che puntano a migliorare ulteriormente il servizio di raccolta differenziata cittadina che dall’affidamento alla società in house “è-comune”, voluto dall’amministrazione Soddu, ha già raggiunto importanti obiettivi.

Si punta a far salire ancora la percentuale di raccolta differenziata portandola all’80% entro la fine dell’anno, cifra che porterà benefici non solo in termini di sostenibilità ambientale ma anche economici. Iniziative spiegate dall’assessore all’Igiene urbana, Rachele Piras:

«Stiamo partendo con un piano di comunicazione ricco di iniziative e contenuti. Sono già presenti in città i manifesti con i giovani testimonial (Emma ed Elia) che accompagneranno tutta la campagna, che ci vede impegnati per il raggiungimento di importanti obiettivi sulla raccolta differenziata, così da portare la Città di Nuoro ad un livello di eccellenza nazionale così da ottenere una premialità che garantirà benefici per tutti» afferma l’assessore e prosegue: «sono stati aperti profili social su Instagram e Facebook e a supporto di questi è stato creato anche un gruppo broadcast su whatsapp, per condividere in maniera più facile e puntuale tutte le informazioni e i contatti utili, così da favorire il dialogo e il confronto con tutti i cittadini».

A breve sarà distribuito un nuovo calendario relativo al conferimento settimanale e una brochure contenente tutte le novità relative alla raccolta differenziata.
Inoltre, in collaborazione con il CEAS del Comune di Nuoro, nei prossimi mesi seguiranno attività di informazione, formazione e di sensibilizzazione, attraverso giornate di animazione territoriale con gazebo nelle piazze, attività nelle scuole e giornate tematiche che consentiranno la distribuzione di materiale informativo, kit educativi e prodotti-accessori sostenibili, che favoriscano le buone pratiche..

Il Piano di comunicazione prevede anche la divulgazione di importanti informazioni anche attraverso l’utilizzo dei mass media locali, attraverso video promozionali tv, spot radio, organi di stampa e redazioni web.
I

«l primo importante risultato che ci poniamo è quello di raggiungere entro il 31 dicembre del corrente anno l’80% di raccolta differenziata, così da ottenere quella premialità che consentirà di migliorare il servizio e renderlo più efficiente anche dal punto di vista economico. Ma l’obiettivo vuole essere più ambizioso. Per il 2020 stiamo già lavorando su un piano e una struttura efficiente che consenta di puntare su Nuoro come città a rifiuti zero. Siamo convinti che la città sia pronta e noi ci stiamo attrezzando per dare il giusto servizio e il supporto adeguato per raggiungere insieme questo importante traguardo» conclude la Piras.

Lascia un commento