lunedì 14 ottobre 2019, Aggiornato alle 11:36
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuovi spiragli per la Biblioteca: soluzioni in arrivo dal Comune

Nuovi spiragli per la Biblioteca: soluzioni in arrivo dal Comune

L'ingresso alla Biblioteca Satta (foto S..Novellu)
L'ingresso alla Biblioteca Satta (foto S..Novellu)

Nuovi spiragli si aprono per il futuro della Biblioteca Satta e per i dipendenti: in un incontro tra il sindaco Andrea Soddu, l’assessore alla Cultura Sebastian Cocco, la dirigente Sabina Bullitta e il Commissario straordinario Paolo Piquereddu si è fatto il punto del passaggio da Consorzio a Fondazione Bibliotecaria, al vaglio anche i temi posti dall’assemblea dei lavoratori.

Sul primo aspetto, sono state predisposte dal notaio incaricato, le bozze dell’atto costitutivo e dello statuto, le quali, successivamente andranno sottoposte all’attenzione del Consiglio Comunale, dell’Amministratore Straordinario della Provincia e della Giunta Regionale. Entro ottobre, l’assessore Sebastian Cocco, proporrà l’adozione di una delibera di indirizzo che precede quella definitiva che sancirà la nascita della Fondazione. «In questo modo, si darà avvio – dopo quasi un decennio di commissariamento e una risalente crisi istituzionale – a una fase di rinascita della biblioteca, restituendole quel ruolo storico di ente propulsore di cultura» ha detto con soddisfazione Soddu.

 Per quanto riguarda la problematica legata ai bibliotecari, è apparsa non più differibile la nomina di un dirigente e un funzionario  che guidino la struttura amministrativa. Il Commissario, dunque, ha assunto l’impegno di procedere a una selezione pubblica di queste figure nel giro di poche settimane, in modo, tale che possano prendere in mano le situazioni da risolvere.

Un focus a parte è stato dedicato alla situazione finanziaria. Da un lato, il Comune si è impegnato a liquidare le quote residue a proprio carico e, dall’altro, verrà caldeggiata una modifica alla legge regionale n. 40 del 5.11.2018 per consentire alla Regione di versare l’importo di 500 mila euro al Consorzio nelle more della costituzione della Fondazione.

Sull’argomento, ha preso posizione qualche giorno fa  Francesco Manca di Fare Comunità: «Deriu appoggia Soddu? E allora lo convinca a dare corso alla legge che tanto ha voluto».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento