mercoledì 20 novembre 2019, Aggiornato alle 19:19
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. L’Opposizione Consiliare contro Soddu: “ecco le anomalie e le criticità dei conti del Comune”

Nuoro. L’Opposizione Consiliare contro Soddu: “ecco le anomalie e le criticità dei conti del Comune”

Un momento dela conferenza

L’ Opposizione, in una conferenza che si è svolta stamattina alle 11 in sala rappresentanze, parte all’attacco contro la maggioranza del sindaco Andrea Soddu e lo fa con una relazione del consigliere Peppe Montesu, che mette nero su bianco le anomalie riscontrate in sede di bilancio. Anche se, specifica Alessandro Bianchi (PD) : «si parla erroneamente di maggioranza, dato che non c’ è più una vera maggioranza».
«È evidente che non ci siano argomentazioni per difendere questo bilancio – ha affermato Claudia Camarda (Sardisti) – e non ci sono gli strumenti per spiegare le attività della città. Le criticità presenti nel bilancio e nelle azioni amministrative sono a dir poco preoccupanti. La relazione di Montesu evidenzia l’atteggiamento irresponsabile di questa amministrazione».
«Il comune non riscuote i crediti, i residui attivi. La loro cancellazione richiede, per legge, una documentazione specifica che deve restare a disposizione ma così non sta avvenendo», ha spiegato il consigliere Peppe Montesu (F.I) illustrando punto per punto le anomalie riscontrate.
«Nel rendiconto finanziario – ha ribadito Montesu – si evidenzia uno strano incremento dei residui attivi. Per citare qualche esempio : 8,4 milioni di euro per tarsu, tares, tari, ma anche 3 milioni di euro di crediti verso lo Stato per spese del tribunale. Ci chiediamo questo e molto altro, come, ad esempio, il motivo per cui non sono stati riscossi i diritti per carte d’identità dal 2016, i 50 mila euro dei fitti del mercato ortofrutticolo e 10 mila dei box accanto all’Exme’, i 330 mila euro di fitti di fondi rustici, i 90 mila euro di utili ATP 2017, i 100 mila euro anticipati ogni mese per dipendenti in comando in altri Enti ed ancora i 650 mila euro di Bucalossi. I residui, tra l’altro sono cresciuti, da 32 milioni a 76 dal 2017 al 2018»
«Siamo in presenza di mancanza assoluta di programmazione politica lungimirante. Questa maggioranza – ha detto Nicola Porcu (PD) – ha approvato il bilancio con un blitz, non aspettando, tra l’altro, il subentro di un nuovo consigliere comunale, è stato precluso ogni tipo di discorso. Hanno perfino rifiutato la richiesta di una sospensione, chiesta dalla minoranza»
Alle parole del di Porcu fa eco immediatamente Mara Sanna (5 stelle) : «È nostro diritto e dovere chiedere spiegazioni su queste cancellazioni, spiegazioni che non sono mai arrivate. Devono dare delle risposte a noi e a tutti i cittadini».

Sulle problematiche individuate nel documento  presentato da Peppe Montesu sono concordi  anche Paolo Manca (La Città in comune) e Paolo Fadda (Uniti per Nuoro). «Da cittadino e da consigliere – ha ribadito Manca – ho il diritto di sapere chi non paga le tasse e sopratutto chi non le fa pagare. Per le cancellazioni, a norma di legge sono necessarie le giustificazioni e di esse non c’è traccia».

« Vedo silenzi imbarazzanti – ha spiegato Paolo Fadda – davanti a dubbi leciti. Il silenzio mi preoccupa e mi disarma, mi fa pensare che la situazione sia realmente molto ingarbugliata».

F. B.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento