martedì 12 novembre 2019, Aggiornato alle 15:22
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Business della marijuana tra l’Ogliastra e la Baronia: oltre 1000 piante sequestrate, 8 arresti e una denuncia

Business della marijuana tra l’Ogliastra e la Baronia: oltre 1000 piante sequestrate, 8 arresti e una denuncia

Le piante sequestrate oggi dalla Polizia

Sono esattamente 1135 piante di marijuana, 8 le persone arrestate e una denuncia  nell’ambito di una serie di controlli antidroga effettuati tra l’Ogliastra e la Baronia.

A San Teodoro la denuncia  all’Autorità Giudiziaria per un 63enne agricoltore ritenuto responsabile di una coltivazione di 522 piante rinvenuta in località Ospola. Le piante sequestrate, di ottima qualità, avrebbero prodotto ciascuna dai 400 ai 500 grammi di droga e complessivamente almeno 200 kg. di marijuana, che venduti all’ingrosso avrebbero fruttato circa 400.000 euro.

A Girasole invece l’operazione effettuata dalla  Squadra Mobile e dai commissariati di Torotlì e Lanusei ha portato all’arresto di 8 persone in flagranza di reato i età compresa tra i 27 e i 43 anni, originari di Orgosolo, Loculi, Girasole Talana Triei e Lotzorai, che avevano appena proceduto al taglio e alla raccolta delle inflorescenze. Su disposizione dell’A.G. di Lanusei, gli arrestati sono stati tradotti presso le Case Circondariali San Daniele di Lanusei  e Badu ‘e Carros.

Gli arrestati sono Pasquale Buffa (Orgosolo),Giuseppe Chessa (Loculi), Federico Cualbu (Girasole), Salvatore Fronteddu (Loculi), Gianmarco Mulas, Michele Serra entrambi di Talana, Michele Tangianu (Triei)e Francesco Tegas Lotzorai).

i talana talana triei lotzorai

Lascia un commento