domenica 20 ottobre 2019, Aggiornato alle 22:40
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Sfida tra Titani. Tutto pronto per la partita tra la Dinamo e Hapoel Gerusalemme

Sfida tra Titani. Tutto pronto per la partita tra la Dinamo e Hapoel Gerusalemme

Mr Pasquini durante la conferenza di presentazione dell'evento

 

Tutto pronto per la sfida del trofeo città di Nuoro di basket (amichevole internazionale Dinamo Sassari – Hapoel Gerusalemme), che si terrà martedì 10 settembre  al PalaSalesiani a  partire dalle 20.00 (ma si raccomanda al pubblico di presentarsi dalle 19.00  per questioni di sicurezza).

Il sindaco Soddu e gli altri referenti per il trofeo città di Nuoro

Questa mattina la conferenza di presentazione dell’evento nella sala di rappresentanza del Comune: il sindaco Andrea Soddu affianco al general manager della Dinamo Mr Pasquini, il quale, ha ringraziato  Nuoro evidenziando di sentirsi a casa ogni volta che viene in città, per l’affetto manifestato e «mi aspetto una grande prova dei miei ragazzi, una bella serata e un palazzetto gremito».

Il presidente provinciale del Coni Sandro Floris ha ribadito ciò che è stato anticipato in apertura da Soddu: «occasioni come queste servono per crescere» evidenziando che «il Coni sta organizzando un incontro con i responsabili della politica regionale per ottenere finanziamenti importanti per investire nello sport».

Uscire dal triste primato di terz’ultima provincia d’Italia secondo la classifica del Sole 24 Ore per attività sportiva, secondo Soddu si può se si investe in manifestazioni pubbliche e strutture «il nostro obiettivo è raggiungere standard adeguati entro due  massimo tre anni per accantonare questo triste record».

Biglietti esauriti dunque per quello che si preannuncia un grande spettacolo grazie anche alla squadra di Gerusalemme uscita da proprio paese non semplicemente e arrivata a Nuoro anche per merito della società sportiva Icknos che si è prodigata con la Dinamo per assicurare l’appuntamento sportivo.

La società da sempre impegnata nel sociale e nell’avviare ragazzi e bambini  anche con difficoltà alla pallacanestro, da quest’anno ha avviato una collaborazione con la Dinamo per il vivaio giovanile, impegno ufficializzato dal responsabile tecnico Dinamo di questo settore Massimo Bissin.

Infine il dirigente sportivo dell’Iknos Salvatore Sanna ha parlato del progetto regionale di legalità Gamble avviato in questi giorni e che per oltre una settimana impegnerà i ragazzi dai 14 ai 21 anni nella cultura della legalità, nel rispetto della natura e dello sport.

«I ragazzi daranno una testimonianza della loro esperienza prima dell’inizio della partita» ha concluso Sanna.

S. Meloni

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento