martedì 15 ottobre 2019, Aggiornato alle 12:52
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro, consiglio comunale nel caos: “l’Highlander ” Soddu senza Maggioranza

Nuoro, consiglio comunale nel caos: “l’Highlander ” Soddu senza Maggioranza

Il sindaco Andrea Soddu il presidente del Consiglio Fabrizio Beccu (foto S.Novellu)
Il sindaco Andrea Soddu il presidente del Consiglio Fabrizio Beccu (foto S.Novellu)

Gli Highlander della Maggioranza Soddu proseguono nel loro mandato politico senza farsi intaccare da nessun imprevisto. Come nel  film fantascienza di Russell Mulcahy ,  la Giunta Soddu e i suoi consiglieri, sono resilienti reagendo in modo serafico anche all’ultimo evento: la defezione di Paolo Manca, il quale, già da tempo costituiva “l’uno contro tutti” della sua compagine politica.

L’abbandono di Manca, comunque, non garantisce più a  Soddu la Maggioranza minima che era costituita da 13 consiglieri, numero che si sposta ora tra i banchi dell’Opposizione.

È importante mettere l’accento su questo aspetto in quanto il sindaco Soddu, a livello politico, dovrà riferire alla città cosa ha intenzione di fare senza più la Maggioranza consiliare o se è già all’opera per creare un nuovo assetto politico magari con l’ ausilio ufficiale del Partito Democratico.

Nell’Opposizione inoltre ci sono tre presidenti di commissioni costituiti dai Sardisti Claudia Camarda (Bilancio), Graziono Siotto (servizi Sociali) e Paolo Manca (Cultura) che ora dovrà riferire se passa definitivamente all’Opposizione oppure entra nel Gruppo Misto.

Domani questo arcano  dovrebbe essere svelato nell’assemblea comunale con i vertitici di Abbanoa dove all’ordine del giorno ci sarà la crisi idrica e possibili soluzioni

 

Lascia un commento