domenica 20 ottobre 2019, Aggiornato alle 22:40
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Copagri: “a quando il consiglio comunale sull’emergenza incendi?”

Copagri: “a quando il consiglio comunale sull’emergenza incendi?”

Corpo Forestale impegnati in operazioni di spegnimento

 

A fine estate il bilancio sull’emergenza incendi è devastante. Se è vero che la macchina della Protezione Civile ha funzionato ( il numero dei roghi rispetto agli altri anni è aumentato però gli ettari andati in fumo sono stati meno); sono stati ingenti i danni nel nostro territorio, al patrimonio ambientale ed alle aziende agro pastorali che vi operano.

I componenti di Copagri

L’associazione Copagri che vede tra i suoi componenti anche l’ex assessore comunale alle Attività produttive Chiara Flore nella veste di vice presidente con Giuseppe Patteri oltre al presidente Giampaolo Sanna, sollecitano a breve un consiglio comunale sull’argomento in quanto l’amministrazione comunale aveva già espresso la volontà in questo senso.

«Ogni anno, alla fine della stagione estiva, ci ritroviamo a parlare degli incendi nel momento in cui siamo costretti a fare la conta dei gravi danni subiti, sperando nella punizione dei colpevoli e domandandoci delle possibili soluzioni per arginare i roghi ma non vogliamo e possiamo fermarci a questo».

Copagri sottolinea che questa azione già viene svolta con forza dagli allevatori e agricoltori che con le loro pur  limitate risorse e strumenti si trovano a rischiare la propria vita.

«Non ci accontentiamo più delle promesse. Vogliamo dunque sollecitare  i protagonisti della politica regionale e locale, ad individuare una strategia idonea a prevenire il disastro economico ed ambientale che ogni estate affligge la nostra isola, attraverso concreti piani di investimento e valorizzazione delle campagne».

«Come Copagri ci siamo attivati mediante l’istituzione di un comitato per la valorizzazione delle terre pubbliche e proseguiremo, con sempre maggiore determinazione, a portare avanti ed appoggiare ogni iniziativa utile a prevenire e contrastare la piaga degli incendi».

 

 

Lascia un commento