martedì 16 luglio 2019, Aggiornato alle 16:01
Home > APPUNTAMENTI > La nipote di Vincenzo Jerace omaggia Nuoro con l’opera realizzata con la matrice zincata del Redentore

La nipote di Vincenzo Jerace omaggia Nuoro con l’opera realizzata con la matrice zincata del Redentore

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
La matrice zincata del Redentore

 

Questo venerdì 21 giugno 2019 alle 18.00 presso la sala convegni della Casa San Giuseppe in via Manzoni 30 a Nuoro,  lo scrittore Graziano Siotto illustra il pregiato lavoro che Francesca Ierace ha voluto donare in memoria del suo bisnonno Vincenzo Jerace, scultore del monumento a Cristo Redentore, alla nostra Città.

118 anni del Cristo Redentore è il titolo per questa tiratura limitata di 118 stampe totali, una per ogni secolo trascorso dall’inaugurazione dell’opera sul Monte Ortobene. Ciascuna, numerata e firmata dall’erede Jerace, inserita in una grande cartella titolata e accompagnata dall’opuscolo descrittivo, è stata realizzata dall’originale clichet di stampa, una vera e propria matrice zincata raffigurante il nostro Redentore, degli inizi del Novecento, ritrovata e conservata a Trento tra gli oggetti dello scultore e, previo restauro, rimessa in funzione, veniva utilizzata per riprodurre l’immagine sui libretti religiosi di inizio del secolo scorso.

Per precisa volontà della famiglia Jerace, il ricavato della vendita verrà interamente donato in beneficenza alla Casa San Giuseppe, ente caritatevole nuorese attivo da secoli in città prima come Convento francescano, poi come orfanotrofio, ancora come Collegio e tutt’oggi presente nel quotidiano e silenzioso supporto per quanti ne hanno bisogno, con segretario Giuseppe Loi Dichiera.

Durante l’incontro verranno inoltre consegnate diverse copie della tiratura a tutti coloro che, nell’agosto 2018, hanno voluto fare un dono all’erede in visita a Nuoro.

Lascia un commento