venerdì 19 aprile 2019, Aggiornato alle 18:25
Home > CRONACA REGIONALE > Sardegna. Artigianato sempre più in crisi. Crollo delle aziende a Oristano, Nuoro sopravvive

Sardegna. Artigianato sempre più in crisi. Crollo delle aziende a Oristano, Nuoro sopravvive

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.

In Sardegna 3mila imprese e 12mila addetti ma il settore non riparte. Pesante calo nell’artigianato: perso lo 0,9% delle imprese. I dati dell’Isola: crollo a Oristano, contenuto a Nuoro.

Creano, aggiustano e manutengono tutto ciò contiene metallo: dagli imballaggi leggeri, ai contenitori, agli infissi, ai prodotti per
l’edilizia, dai mezzi di trasporto ai computer, dagli apparecchi per uso domestico fino alla metallurgia pesante.

Sono oltre 3mila le imprese della meccanica che in Sardegna che, tra indotto e diretto, offrono opportunità a più di 12mila addetti.
Nell’Isola queste sono rappresentate da più di 2mila imprese artigiane (il 65,3%) del totale, specializzate in un’ampia gamma di lavorazioni
come, per esempio, la fabbricazione di prodotti in metallo per le costruzioni e il “sistema casa”, tubi, condotti, profilati cavi e
accessori in acciaio, la manutenzione di cisterne, serbatoi, radiatori in metallo e la riparazione di macchinari e apparecchiature domestiche
e da lavoro. La meccanica artigiana dell’Isola rappresenta circa il’6% di tutte le micro e piccole imprese.

Sono questi i dati sulla Sardegna del dossier su “Meccanica: imprese, artigianato e specializzazione dei territori a fine 2018”, realizzato
dall’Ufficio Studi di Confartigianato Sardegna, su rilevazione Unioncamere-Infocamere.

Tra le province sarde la quota maggiore si trova a Cagliari con 1.422 imprese, di cui 824 artigiane (il 57,9%). Seguono la provincia di
Sassari con 964 (675 artigiane, il 70%), Nuoro con 463 (347 artigiane, il 74,9%) e chiude Oristano con 218 (156 artigiane, il 71,6%).

I dati sulla nati-mortalità della Sardegna, fotografano una crisi del settore che, tra il 2017 e il 2018, nel totale delle imprese ha perso
lo 0,9%, e tra le artigiane l’1,7%. A livello nazionale il calo registrato è dello 0,8% tra tutte le imprese e dell’1,9% tra le
artigiane. Nelle province sarde, nelle imprese artigiane, un crollo importante lo ha registrato la provincia di Oristano con un -5,5%, seguita da Cagliari con un -2,6%. Più limitati i cali a Nuoro, con -0,3% e Sassari con -0,4%.

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento