martedì 21 maggio 2019, Aggiornato alle 14:00
Home > BARONIA > Fugge a un posto di blocco: i Carabinieri gli trovano una bomba pronta a esplodere

Fugge a un posto di blocco: i Carabinieri gli trovano una bomba pronta a esplodere

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Due immagini dell'ordigno rinvenuto a Tortolì
Due immagini dell'ordigno rinvenuto a Tortolì

 

Mentre si trovava a bordo della propria Renault Clio, trovandosi davanti un posto di blocco dei Carabinieri che gli intimava l’alt, si è dato alla fuga. I militari della Compagnia   di Arzana con l’ausilio di una pattuglia della Sezione Radiomobile, lo hanno bloccato poco dopo sulla Provinciale 27, mentre viaggiava in direzione di Tortolì, nei pressi dell’incrocio per il iI Salto del Flumendosa.

Nel riquadro, l'arrestato: Davide Fanni

Nel riquadro, l’arrestato: Davide Fanni

Il protagonista della vicenda è Davide Fanni, 23enne, studente e residente a Tortolì con precedenti per stupefacenti.

Il fatto è accaduto intorno alle 20,00 dello allo scorso 13 marzo, nei pressi di Arzana. Dopo il fermo, i militari hanno perquisito l’autovettura  di Fanni risultata “pulita”. Per tutta la notte sono stati controllati dei terreni dove il giovane è stato fermato e, alle prime luci dell’alba, è stato rinvenuto un ordigno artigianale costituito da un involucro, ricoperto da nastro adesivo, costituito da un tubo in PVC della lunghezza di 23 cm, chiuso alle estremità da due tappi in gesso contenente 200 grammi di polvere pirica pressata, con innesco a due micce a lenta combustione. Sul posto sono stati richiamati gli artificieri antisabotaggio dello Squadrone Eliportato Cacciatori Sardegna, i quali hanno appurato che la bomba rudimentale era pronta all’uso, in ottimo stato di conservazione, ben confezionata e di medio-alto potenziale.

Conferenza stampa al Comando dei Carabinieri

Conferenza stampa al Comando dei Carabinieri

Nei giorni successivi si è proceduto all’arresto di Fanni con l’accusa di fabbricazione-detenzione di materie esplodenti. Nell’abitazione del ragazzo, l’unità cinofila anti esplosivo ha inoltre rinvenuto circa 27 grammi di materiale esplosivo da cava, di ultima generazione, ad alto potenziale, sufficiente a far saltare in aria un’autovettura.

Le immagini del rinvenimento dell’ordigno

Il giovane è stato inoltre segnalato al Prefetto di Nuoro quale assuntore di sostanze stupefacenti: nella sua abitazione sono stati rinvenuti anche circa 8 grammi di marijuana e una piccola dose di cocaina.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale San Daniele di Lanusei, in attesa dell’udienza di convalida.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento