sabato 19 ottobre 2019, Aggiornato alle 16:21
Home > CRONACA REGIONALE > La Guerra del latte: I pastori marciano verso l’aeroporto di Alghero e domani saranno ricevuti a Montecitorio

La Guerra del latte: I pastori marciano verso l’aeroporto di Alghero e domani saranno ricevuti a Montecitorio

I pastori in marcia ad Alghero

Prosegue anche nel resto dell’Isola la protesta dei pastori.

Nel nord Sardegna in decine si sono radunati alla rotatoria della “Strada dei 2 mari”, all’incrocio fra la strada provinciale 42 (che unisce Porto Torres e Alghero) e la strada statale 291 (che collega Sassari e Alghero), a una manciata di chilometri dall’aeroporto di Fertilia. Qui porteranno avanti la protesta contro il prezzo del latte con il blocco di uno dei punti nevralgici nella circolazione del nord ovest Sardegna. Manifestazioni di protesta anche a Marrubiu, nell’Oristanese, e a Capoterra, in provincia di Cagliari. Intanto domani  l’argomento sarà affrontatoalle 9.30 davanti a Piazza Montecitorio con un delegazione di pastori sardi “ospitata per far conoscere alle Istituzioni nazionali la tragedia del latte di pecora sottopagato alla manifestazione della Coldiretti”.

Protesta dei pastori a Dorgali

Protesta dei pastori a Dorgali

Mentre in Sardegna, oggi, con il ministro Centinaio e il Premier Conte dovrebbe esserci anche  Il ministro per il Sud Barbara Lezzi  per incontrare i pastori, ascoltare le loro ragioni e affrontare il tema relativo al costo del latte. In agenda anche il tavolo presso il Palazzo Viceregio in Prefettura, dove parteciperà alla presentazione del programma di sviluppo del territorio che verrà attuato, attraverso un Cis (Contratto istituzionale di sviluppo). All’incontro saranno presenti i sindaci dei Comuni del territorio ed i rappresentanti regionali e provinciali delle associazioni di categoria del comparto economico.

I

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento