martedì 19 febbraio 2019, Aggiornato alle 18:29
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Abbattuto il pino simbolo di Grazia Deledda: “era pericolante”

Nuoro. Abbattuto il pino simbolo di Grazia Deledda: “era pericolante”

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
L'abbattimento del pino di Grazia Deledda
L'abbattimento del pino di Grazia Deledda

Il pino è stato ricollocato nelle vicinanze e sarà trattato

Questa mattina, 5 febbraio 2019, è stato abbattuto il pino diventato simbolo di Grazia Deledda, che da anni ormai era a rischio cedimento a causa della sua vetustà e del suo deterioramento (APPROFONDISCI).

Numerosi funghi avevano aggredito la struttura dell’albero e varie necrosi ne hanno causato la pericolosità. Il suo cedimento era imminente, così per evitare di mettere a rischio l’incolumità dei cittadini, il Comune ne ha deciso l’abbattimento. I proprietari delle strutture adiacenti avevano infatti manifestato più volte preoccupazione per la possibile caduta del pino.

Il cosiddetto "Pino di Grazia Deledda"

Il cosiddetto “Pino di Grazia Deledda”

Per mesi il sito è stato monitorato dal settore Verde pubblico e dal responsabile tecnico Gianfranco Chessa. Dopo numerosi controlli, il fitopatologo dell’università di Nuoro, il professore Bruno Scanu ha espresso il proprio parere sulle condizioni fitosanitarie dell’albero, decretando l’urgenza dell’abbattimento.

L’amministrazione comunale, in collaborazione con un’associazione Onlus ha provveduto a ricollocare il pino a pochi passi dal sito di origine, dove sarà trattato con impregnante e vernice. Attorno saranno sistemati dei paletti di delimitazione al fine di realizzare un monumento naturale permanente. L’Onlus, attraverso la partnership con il Comune di Nuoro, intende realizzare il Progetto “Il pino di Grazia Deledda, intervento di recupero, salvaguardia e restauro di un luogo deleddiano”.

Un progetto fin da subito accolto con grande entusiasmo dall’amministrazione e dall’assessore al Verde urbano Eleonora Angheleddu: «Il luogo, grazie alla fattiva collaborazione e lungimiranza dell’associazione e degli abitanti del quartiere, potrebbe diventare un sito di interesse e di valorizzazione della figura di Grazia Deledda e dell’area verde circostante. L’associazione ha mostrato grande sensibilità e interesse per il sito, il loro progetto rappresenta un ottimo esempio di collaborazione tra cittadini e amministrazione. Confermiamo la nostra massima disponibilità a portare avanti il progetto e trasformare quest’area in un reale luogo della memoria dedicato al nostro Nobel».

LEGGI ANCHE:

Il pino di Grazia Deledda e i “gialli deleddiani"

 

 

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento