venerdì 22 marzo 2019, Aggiornato alle 21:22
Home > CRONACA REGIONALE > Al Brotzu rimane solo la Chirurgia plastica e i disagi per gli ustionati che per le cure finiscono a Sassari

Al Brotzu rimane solo la Chirurgia plastica e i disagi per gli ustionati che per le cure finiscono a Sassari

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Cagliari, l'ospedale Brotzu (foto S.Novellu)
Cagliari, l'ospedale Brotzu (foto S.Novellu)

Dopo la chiusura della “Chirurgia Plastica e Centro Ustioni dell’Ospedale G. Brotzu di Cagliari” per i pazienti sono aumentati notevolmente i disagi. Lo segnala il Comitato spontaneo Volontario con l’ennesimo caso di un operaio stionatosi alla gamba sul luogo di lavoro (nella zona di Iglesias) è stato trasportato addirittura con un volo dell’elisoccorso al nosocomio Cagliaritano da dove, dopo una notte di “ricovero”, la sera dell’ 8 Gennaio è stato trasferito con ambulanza a Sassari.

 «All’ interno dell’azienda, infatti, permane un’ inqualificabile “presenza“ della Chirurgia plastica: così l’ha definita la Direzione del Brotzu che ha volutamente rinunciato alle professionalità che avevano fatto della Struttura un fiore all’ occhiello della Sanità Sarda» scrivono i pazienti del Comitato e proseguono: «altrettanto grave è la situazione a seguito della chiusura dell’ accorpato Centro Ustioni, l’unico per il Sud Sardegna. La Direzione aveva dichiarato che si sarebbe mantenuto lo stesso “percorso assistenziale “ del passato a nostro benefici: invece ora  si transita al Brotzu e si viene trasferiti al Centro Grandi Ustioni di Sassari»

Quindi si obbligano i pazienti ed i familiari a spostarsi per oltre 200 KM dalla propria zona di residenza al fine di usufruire di cure che per legge (lo prevede la Riforma della Rete Ospedaliera) dovevano continuare a essere garantite a Cagliari. Per di più, aumenta la spesa sanitaria senza creare alcun beneficio ai pazienti ed ai cittadini.

«A fronte di questa situazione inaccettabile, i pazienti del Comitato chiedono che si faccia finalmente chiarezza sulla soppressione della Struttura Complessa di Chirurgia Plastica Ricostruttiva e del Centro Ustioni dell’ Azienda Brotzu, di cui patiscono ingiustamente le drammatiche conseguenze».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento