martedì 23 aprile 2019, Aggiornato alle 17:35
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Ospedale di Sorgono. Carenza di medici nel Pronto Soccorso e Radiologia: a rischio i servizi sanitari

Ospedale di Sorgono. Carenza di medici nel Pronto Soccorso e Radiologia: a rischio i servizi sanitari

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
L'ospedale di Sorgono(©-foto-S.-Novellu)
L'ospedale di Sorgono(©-foto-S.-Novellu)

 

La mancanza di personale sta compromettendo i servizi sanitari della struttura ospedaliera di Sorgono. Il grave stato  disagio  lo denuncia la CGIL del Mandrolisai.

Il reparto di Medicina dove è prevista una pianta organica di 7 unità più il direttore è ridotta ormai a tre medici più il direttore, costretti inoltre a turnare anche in pronto soccorso, non avendo questo un suo organico indipendente. Stesso problema lo pone il servizio di radiologia H24: gli specialisti radiologi infatti sono presenti con orario diurno fino alle 14 dal lunedì al venerdì, lasciando scoperti pomeriggi, notti, i sabati e i festivi.

Il Pronto Soccorso è carente di supporto specialistico e dotato durante le notti  e i festivi del solo medico di guardia, unico medico in tutto il nosocomio (non essendo mai stata predisposta la guardia attiva, ma solo un servizio di reperibilità per il chirurgo e l’internista).  Questo perché i medici specialisti ambulatoriali sono presenti uno o due giorni la settimana, spesso solo la mattina dal lunedì al venerdì.

«Come possiamo chiamare questo servizio sanitario: Ospedale H24 – afferma Paolo Cau CGIL Mandrolisai- se nei fatti non è organizzato ad essere tale, ma in realtà poco più di una guardia medica con “due” esami di laboratorio? Sarà il caso di dotare il sanitario di “sfere magiche” che si sostituiscano nel rispetto della tempistica,  tutta la diagnostica, necessaria per garantire la sicurezza degli operatori, ma soprattutto  il diritto alla salute dei cittadini di questo territorio. La CGIL chiede l’immediato ripristino della legalità del servizio, ricoprendo tutti i vuoti in pianta organica».

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento