venerdì 17 agosto 2018, Aggiornato alle 17:28
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Il sindaco Soddu solidale con Zedda: “l’Aquarius ha bisogno di aiuto”

Nuoro. Il sindaco Soddu solidale con Zedda: “l’Aquarius ha bisogno di aiuto”

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Il sindaco Andrea Soddu all'incontro sul futuro del Monte Ortobene (foto S.Novellu)
Il sindaco Andrea Soddu all'incontro sul futuro del Monte Ortobene (foto S.Novellu)

«Caro Massimo sostengo la tua richiesta e ti mostro la mia solidarietà contro i messaggi razzisti che hai ricevuto».

Con queste arole il sindaco di Nuoro Andrea Soddu esprime solidarietà al sindaco di Cagliari Massimo Zedda in seguito agli attacchi ricevuti in questi giorni in merito al suo intervento sulla questione migratoria, e della nave Aquarius in particolare.

«A volte il silenzio è l’unica cosa che ci rimane davanti a queste insensate manifestazioni di violenza, intolleranza, inumanità. Sono però convinto, come scriveva Hannah Arendt che la banalità del male sia qualcosa che non ci può lasciare inermi, insensibili, in silenzio, è qualcosa alla quale non ci possiamo abituare, ma dobbiamo combattere con le armi del dialogo, del confronto, della politica, dell’esempio attraverso l’azione», dice Soddu.

«Per questo motivo, caro Massimo, sostengo il tuo intervento. Dobbiamo dire no al relativismo etico che impera in questi momenti di difficoltà, dobbiamo dire no a chi usa la subdola arma degli slogan ariani “prima gli italiani”, perché prima di essere italiani, siamo tutti essere uman».

«La Sardegna, ricorda Soddu, è una terra di migrazione e immigrazione, di accoglienza, di solidarietà e non permetteremo a nessuno di trasformarla in un’isola inospitale, impaurita, chiusa in se stessa, incapace di vedere che cosa succede a poche miglia di distanza da casa sua.  Sostengo la tua richiesta al governo affinché non faccia pagare alla nave Aquarius le colpe per la mancanze di una visione comune, ma discuta, nelle sedi opportune, con lEuropa, le politiche dellaccoglienza. Perché è la politica l’unico strumento che può aiutarci a trovare soluzioni per il bene della nostra comunità e di tutti coloro che hanno bisogno di aiuto».

Lascia un commento