Libia. La corte Penale internazionale interviene sui crimini contro i migranti

Franceschino Nieddu

Libia. La corte Penale internazionale interviene sui crimini contro i migranti

mercoledì 16 Novembre 2022 - 11:56
Libia. La corte Penale internazionale interviene sui crimini contro i migranti

Il Publico Ministero  della Corte Penale  Internazionale (CPI)‚ Karim Khan ha annunciato  che si unisce ufficialmente alle squadre delle autorità nazionali  nelle indagini sui crimini  contro i migranti e rifugiati in Libia affiancandosi  a Italia, Paesi bassi, Regno Unito e Spagna un team sostenuto anche  dall’agenzia dell′Unione Europea.

Alcuni di questi Stati hanno sottoscritto numerosi accordi con la Libia‚ questa inchiesta porterà un certo imbarazzo in quei governi che considerano la Libia un paese amico.

L’ Ufficio del P.M. Khan, ha ricevuto una serie di denunce e rapporti molto credibili‚ che indicano come i migranti e rifugiati in Libia siano sottoposti a carcerazione arbitraria, uccisioni, sparizioni, torture e violenze sessuali di ogni genere, oltre a rapimenti con ricatti ed estorsioni e al lavoro forzato e ha chieso il mandato di arresto internazionale.

«I fatti denunciati, potrebbero costituire crimini contro l′ umanità e crimini di guerra, resta quindi un dovere collettivo garantire l’ individuazione dei responsabili». Ha affermato Khan.

F.Nieddu

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta