In Sardegna in meno di 24 ore due morti sul lavoro: operaio Sassarese schiacciato dal muletto

Sonia

In Sardegna in meno di 24 ore due morti sul lavoro: operaio Sassarese schiacciato dal muletto

venerdì 15 Ottobre 2021 - 21:47
In Sardegna in  meno di 24 ore due morti sul lavoro: operaio Sassarese schiacciato dal muletto

118, Soccorso, ambulanza

La Sardegna piange due vittime di incidenti sul lavoro in meno di 24 ore, ma è stata un’altra giornata nera dal sud al nord d’Italia. A Barletta è morto un operaio di 62 anni; nelle campagne della bassa Modenese ha perso la vita un agricoltore di 49 anni; a Nerviano, nel Milanese, un operaio è rimasto folgorato ed è in gravissime condizioni, un altro è precipitato dal tetto di un capannone e ha riportato vari traumi. Proprio oggi a Bruxelles il commissario europeo per il Lavoro, Nicolas Schmit, ha ricordato che “davanti agli oltre 3mila infortuni mortali sul lavoro in Europa ogni anno, serve promuovere l’approccio Ue ‘vittime zero’ e un impegno da parte dei governi per l’attuazione del quadro strategico comunitario in materia di salute e sicurezza, aggiornato nel giugno scorso, anche a livello nazionale e locale”. A Sassari, mentre lavorava all’interno dell’Ecocentro comunale di via Ariosto, un operaio di 43 anni, Gianuario Derudas, dipendente della Ambiente Italia – società che gestisce il servizio di igiene urbana per il Comune – è rimasto schiacciato dal muletto che guidava. A causa di una pendenza del terreno, il mezzo si è rovesciato su un lato, l’operaio ha cercato di salvarsi saltando giù ma il muletto si è ribaltato proprio dalla sua parte. Un tragedia avvenuta a poco più di 15 ore dalla morte di Antonello Porcu, cagliaritano di 60 anni, deceduto nella tarda serata di ieri all’interno dell’azienda Distribuzione logistica refrigerata, nella zona industriale di Monastir, a pochi chilometri da Cagliari. L’uomo stava lavorando sul ponteggio installato lungo il perimetro dell’azienda, quando all’improvviso ha perso l’equilibrio, è precipitato e ha battuto violentemente la testa a terra. A Disvetro di Cavezzo (Modena) un agricoltore di 49 anni, mentre lavorava nei campi, è rimasto incastrato in un macchinario utilizzato per l’irrigazione. A Barletta, un operaio 62enne, Luigi Riefolo, è morto mentre era al lavoro nello stabilimento Timac Agro nella zona industriale di Barletta, investito nel piazzale da una pala meccanica. Il 62enne lavorava per una ditta esterna addetta ai servizi di pulizia industriale. A Nerviano (Milano) un operaio è rimasto folgorato all’interno di una cabina elettrica dell’azienda Md Plast ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Legnano. Sempre nello stesso paese a nord di Milano in mattinata un operaio di 44 anni era precipitato dal tetto di un capannone alto circa sei metri in via Giuseppe Garibaldi ed è stato portato in codice rosso all’ospedale di Legnano con vari traumi.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta