Ogliastra. Servizio di Oncologia in grave sofferenza: un solo medico specialista per tutto il reparto

Sonia

Ogliastra. Servizio di Oncologia in grave sofferenza: un solo medico specialista per tutto il reparto

martedì 11 Maggio 2021 - 15:38
Ogliastra. Servizio di Oncologia in grave sofferenza: un solo medico specialista per tutto il reparto

L'ospedale di Lanusei

«Il servizio di oncologia in Ogliastra continua a essere sulle spalle di un unico medico specialista».

La denuncia arriva dal consigliere regionale  Salvatore Corrias PD che sull’argomento assieme al resto del gruppo politico, ha depositato ben due interrogazioni a dicembre dello scorso anno e a febbraio.

Più volte è stato chiesto all’assessore Nieddu di voler provvedere in merito, anche autorizzando le procedure per il conferimento di ore di specialistica ambulatoriale che, lo scorso dicembre, il Commissario straordinario dell’ATS aveva sospeso. Invece ora veniamo a sapere dal Commissario della ASSL di Lanusei che, per coprire le ore vacanti di Oncologia, non vi sono in Regione risorse disponibili.

«Di questi tempi, con una maggioranza di centro-destra impegnata a difendere in Consiglio regionale una norma per incrementare i consulenti del Presidente e gli addetti di gabinetto e che costerà ben 6 milioni di euro in più all’anno ai sardi, non trovare le coperture economiche per garantire un servizio sanitario essenziale per alleviare le pene di chi soffre e necessita di cure, ci amareggia oltremodo e, parimenti, ci fa indignare. Siamo stufi di una politica regionale sorda alle richieste del territorio Ogliastrino, di una politica che non si preoccupa di fornirci i servizi essenziali, che non ha a cuore il nostro benessere e non tiene conto delle nostre specificità». Dice Corrias e conclude: «Vorremmo però rivedere le nostre posizioni e, perciò rinnoviamo le nostre richieste alla Giunta Regionale affinché recuperi le risorse adeguate e all’assessore alla Sanità perché trovi tutte le soluzioni possibili per dotare il presidio oncologico ogliastrino degli specialisti necessari».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta