“Nanneddu Meu” in versione reggaeton il 5 maggio sarà lanciato il tutte le piattaforme musicali

Sonia

“Nanneddu Meu” in versione reggaeton il 5 maggio sarà lanciato il tutte le piattaforme musicali

giovedì 29 Aprile 2021 - 11:18
“Nanneddu Meu” in versione reggaeton il 5 maggio sarà  lanciato il tutte le piattaforme musicali

“Nanneddu  Meu 2.0” è un innovativo progetto musicale, che reinterpreta il celebre successo di Peppino Mereu e il 5 sarà lanciato in tutte le piattaforme musicali.

“Incontrare il mio amico Giovanni Pisu a Firenze per una birra, può portare di rimbalzo a fare tante cose, fra tutte questo progetto musicale, nato così, per curiosità: rivisitare un canto popolare e riproporlo con le sonorità del momento, in chiave “reggaeton”, quasi per vedere di nascosto l’effetto che fa» -spiega la mente dell’iniziativa, Sergio Canu.

«Un’esperienza molto divertente, insomma, certamente da ripetere.”Per molti”-aggiunge il giovane artista mamoiadino- potrebbe sembrare la profanazione dei versi di uno dei più grandi esponenti della poesia sarda, vi assicuro che non è questo il nostro intento, poiché il testo, è estremamente attuale». «Ci siamo chiesti come poter attualizzare questo scritto -prosegue Canu- e abbiamo voluto dargli una chiave diversa e nuova, così da passare di generazione in generazione, mantenendo la sua grande modernità». Infatti, salutando Nanni, Mereu gli raccomanda di avere cura di sé stesso, consegnandogli un monito che lo aiuterà a sopravvivere meglio in tempi malati, assimilabili a quelli attuali, “faghe su surdu”, “ettad’a tontu”. (fai il sordo, fatti prendere per stupido).

Una frase certo da tenere bene a mente. Non resta, dunque, che attendere qualche giorno per gustarsi il nuovo lavoro musicale di Kuzz, (Sergio Canu), che si avvale della collaborazione di John Pisu, sue sono anche le musiche e gli arrangiamenti, prezioso il supporto di Thomas Cadì. Mix Master è Dario Deledda, grafiche di Nicole Batzella. Le premesse sembrano ottime.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta