Violento scontro in rettilineo tra un camion e un’auto sulla SS 129, poco prima della “curva della morte”

Sonia

Violento scontro in rettilineo tra un camion e un’auto sulla SS 129, poco prima della “curva della morte”

lunedì 29 Marzo 2021 - 12:05
Violento scontro in rettilineo tra un camion e un’auto sulla SS 129, poco prima della “curva della morte”

Il camion coinvolto nell'incidente sulla SS 129

A pochi giorni dall’annuncio da parte della Regione Sardegna dell’imminente messa in sicurezza della Statale 129, e in particolare del tratto in cui persero tragicamente la vita i fratelli Pintor, questa mattina si è consumato l’ennesimo incidente.

Lo scontro è avvenuto tra il bivio di Orotelli e la cosiddetta “curva della morte”, dove un camion adibito al trasporto di bestiame, in particolare di agnelli, proveniente dalla direzione di Bolotana, per cause ancora in corso di accertamento, è stato tamponato da berlina che procedeva nella stessa direzione, uscendo di strada e terminando la propria corsa sull’aiuola spartitraffico di un’incrocio con una strada di penetrazione agraria.

L’urto è stato violentissimo. Ad avere la peggio gli agnellini trasportati sul camion, in gran parte morta sul colpo. Fortunatamente, invece, solo lievi contusioni per i due conducenti.

Sul posto stanno intervenendo i Carabinieri, i Vigili del fuoco e il personale 118.

La Statale 129, conosciuta anche come Trasversale Sarda in quanto attraversa la Sardegna da est verso ovest, partendo dalla Marina di Orosei fino a Macomer, continua ad essere teatro di incidenti stradali, in più di un’occasione mortali. Al di la delle tantissime criticità, ribaditi anche pochi giorni dall’assessore alla Difesa Lampis in occasione degli interventi programmati su questa arteria, resta il fatto che, come sa bene chi la percorre abitualmente, in troppi la affrontano a velocità esagerata, talvolta tagliando in maniera maldestra le curve, sovrastimando le proprie capacità e sottostimando il fatto si tratta di una strada ad alta densità di traffico, priva di protezioni spartitraffico.

I lavori che a breve dovrebbero essere realizzati dall’ANAS nel tratto di strada tra il km 63.700 e il 64.700 prevedono l’eliminazione di quattro curve di piccolo raggio, che causano una marcata tortuosità del tracciato e una ridotta visibilità in curva. Sarà invece realizzata una variante planoaltimetrica del tracciato con l’inserimento di una successione di tre curve collegate tra loro. Sono previsti anche i necessari allargamenti per garantire la distanza di visuale libera per l’arresto e la ricucitura della viabilità locale di penetrazione agraria per la nuova configurazione del tracciato.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta