Covid. Escalation di contagi nel Nuorese, nel Marghine e in Planargia. Gavoi in lockdown

Sonia

Covid. Escalation di contagi nel Nuorese, nel Marghine e in Planargia. Gavoi in lockdown

lunedì 29 Marzo 2021 - 15:00
Covid. Escalation di contagi nel Nuorese, nel Marghine e in Planargia. Gavoi in lockdown

Un momento dello screening a Macomer

Fino al 6 aprile, Gavoi è l’ennesimo comune della Sardegna in zona rossa. Lo ha deciso, con un’ordinanza, il sindaco Salvatore Lai dopo l’impennata dei contagi (Ordinanza). Il provvedimento sospende le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado prevedendo la DaD. Stop all’asporto a bar, ristoranti e pasticcerie, ma è possibile effettuare il servizio a domicilio con prenotazione telefonica. Vietato il consumo bevande e alimenti nelle aree pubbliche e sospeso il commercio ambulante.

In lockdown si sono anche Sarroch, Samughero, Sindia, Bono, Golfo Aranci, Uri e Pozzomaggiore.

Mentre a Nuoro un focolaio tiene col fiato sospeso personale, studenti e famiglie dell’istituto Fermi, prosegue l’ascesa della curva dei contagi anche nel Marghine e in Planargia: a Bosa i positivi sono 15 (il focolaio pare che abbia riguardato l’ospedale Mastino), su 22 ricoverati e smistati in altri ospedali della Sardegna, e a Sindia i positivi salgono a 109.

La situazione  del Covid è oggi molto preoccupante anche a Macomer. “Nelle ultime 24 ore abbiamo un aggiornamento del numero dei positivi Covid pari a 19 unità. Sta succedendo ciò che temevamo. Ogni cittadino è richiamato al rispetto rigoroso delle regole”. Così il sindaco Antonio Onorato Succu. “Stamane, ho riunito il COC (centrale operativa comunale) – prosegue – che ha concordato con la direzione ASSL di Nuoro le modalità di esecuzione dei vaccini per gli ultra ottantenni, purtroppo ancora indietro rispetto alla tabella di marcia. Le vaccinazioni si terranno presso il palazzetto dello sport, in località Sertinu, nele giornate di domani, 30 Marzo dalle ore 9 alle ore 13.30 e dalle 14 alle 18 e di giovedì.  1 aprile, seguendo lo stesso orario. Non abbiamo notizie certe per le sedute vaccinali del 31 marzo e del 2 aprile. Comunicheremo tempestivamente non appena avremo notizie al riguardo. I cittadini ultra ottantenni saranno chiamati dagli uffici comunali, che forniscono supporto alla ASL, in ordine alfabetico e per l’assegnazione delle fasce orarie che devono essere rigorosamente rispettate. Si sottolinea la necessità del rispetto dell’orario assegnato al fine di evitare assembramenti e potenziali pericoli infettivi. Gli ultra ottantenni residenti nel Comune di Macomer sono 789, a seguire coloro i quali compiranno 80 anni entro l’anno in corso che sono 65, da cui andranno sottratti coloro i quali hanno già effettuato il vaccino dei quali auspichiamo di avere presto il dato.
Chiedo ai cittadini della fascia di età di cui sopra di comunicare al Comune il proprio recapito telefonico, poiché gli uffici non sono in possesso solo di una parte dei recapiti, chiamando allo Sportello Covid 3387288672 oppure al numero 0785790848. Vi prego diffondere questo messaggio con tutte le modalità consentite perché il sito istituzionale del Comune è ancora fuori uso.
Seguiranno ulteriori comunicazioni”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta