Discarica abusiva scoperta e posta sotto sequestro dalla Polizia: indagati noti imprenditori nuoresi – VIDEO

Sonia

Discarica abusiva scoperta e posta sotto sequestro dalla Polizia: indagati noti imprenditori nuoresi – VIDEO

Sonia |
giovedì 25 Febbraio 2021 - 13:33
Discarica abusiva scoperta e posta sotto sequestro dalla Polizia: indagati noti imprenditori nuoresi – VIDEO

Un momento delle verifiche nella discarica abusiva scoperta a Nuoro

Una discarica abusiva è stata posta sotto sequestro questa mattina alla periferia di Nuoro  dalla Polizia di Stato.

L’indagine è iniziata nel 2019 e, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbero coinvolti nella vicenda anche noti imprenditori nuoresi di cui, per ora, non sono state rese note le generalità.

Il reato contestato dal Pubblico Ministero Rita Cariello della Direzione Distrettuale Antimafia di Cagliari è quello contro l’ambiente messo in atto in un terreno che si estende su una superficie di oltre 80 ettari, il cui valore si aggirerebbe intorno ai 300mila euro e su cui insiste un fabbricato rurale di 28 mq, in località “Tresnuraghes-Ghilisai”.

Il sequestro preventivo è finalizzato alla confisca dell’area per mancato e corretto smaltimento dei rifiuti tra questi oltre demolizioni edilizie come materiale ferroso, plastiche, ceramiche, guaina catramata e calcinacci in genere (ci sarebbe la presenza nel sottosuolo anche di rifiuti tossici come l’amianto).

La discarica abusiva sorge in un pascolo adibito ad allevamento di bestiame, costretto ad alimentarsi in mezzo a immondezza di ogni genere, il cui volume è stato stimato fra i 42 ed i 72 mila metri cubi.

Sotto sequestro sono stati posti anche due autocarri, una macchina operatrice e una pala meccanica utilizzati per lo smaltimento illecito.

Le immagini della discarica sotto sequestro

Le indagini sono iniziate tre anni fa: prima attraverso osservazioni dirette e poi attraverso intercettazioni telefoniche, acquisizioni di tabulati, sopralluoghi e ispezioni, accertamenti tecnici sulla tipologia e qualità dei rifiuti, con il coinvolgimento dei Vigili del fuoco, del Genio Civile e dei tecnici di ATS e ARPAS.

Oggi sono stati notificati gli avvisi di conclusione indagini nei confronti di altri otto indagati,  noti imprenditori nuoresi, oltre al proprietario del terreno  di cui non sono state rese note le generalità.

© Tutti i diritti riservati

Un commento

  1. E i nomi di questi “imprenditori” ? Si possono fare?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta