Come funziona la nuova RC auto elettronica in vigore da gennaio

Sonia

Come funziona la nuova RC auto elettronica in vigore da gennaio

Sonia |
martedì 23 Febbraio 2021 - 18:09
Come funziona la nuova RC auto elettronica in vigore da gennaio

Raccapezzarsi tra le varie offerte delle assicurazioni, e individuare le spese nascoste che facevano salire l’RC auto finale, erano vere imprese per gli automobilisti, almeno fino a poco tempo fa.

A gennaio 2021 è infatti entrato in vigore il nuovo modello elettronico ed unificato per il contratto RC auto, finalizzato a rendere la vita più facile agli assicurati.

Tutte le compagnie assicurative italiane, a partire dal 30 aprile 2021, dovranno uniformarsi e presentare le offerte agli utenti, tramite un apposito modello elettronico.

L’obiettivo è utilizzare un unico modello di contratto, valido per tutte le assicurazioni, per individuare clausole, condizioni e spese che determinano il premio finale.

Gli assicurati possono valutare il costo di una polizza, usando il contratto base fornito dai siti degli stessi gruppi assicurativi, o dal servizio del  Nuovo Preventivo Pubblico.

Gli utenti, oltre ad avere una panoramica chiara del prezzo, analizzando le voci che fanno lievitare o abbassare i costi, possono confrontare con più trasparenza i diversi preventivi.

Il nuovo modello elettrico contiene infatti voci specifiche, che consentono una lettura facile e rapida delle spese che determinano il prezzo finale dell’assicurazione.

Oltre alla tipologia di contratto, che può contenere servizi extra o garanzie accessorie, vanno segnalati i dati anagrafici e di sintesi dei veicoli.

La classe di merito e l’esperienza di guida di un assicurato, oppure l’età, il valore e l’alimentazione di un veicolo sono fattori che incidono sul premio finale.

Tra le voci presenti sono previsti l’ultimo attestato di rischio, con relativi incidenti con responsabilità esclusiva e paritaria per ogni anno, e l’ultima copertura assicurativa.

Sono poi presenti i dati del veicolo registrati presso la Motorizzazione Civile e tutti i dati tecnici delle vetture.

Tra le voci più importanti ci sono i componenti del premio RC auto, che definiscono appunto il premio annuale complessivo preventivato sommando una serie di fattori.

In questo modo agli assicurati vengono forniti tutti gli strumenti per scegliere, con oculatezza e cognizione di causa, la polizza più adeguata e conveniente secondo le proprie abitudini al volante.

L’obiettivo principale è offrire agli utenti la massima trasparenza, una caratteristica da sempre presente nel DNA di Prima Assicurazioni, una delle principali realtà del settore.

Ancor prima della nuova RC auto elettronica, l’assicurazione omnicanale si è sempre mossa con grande attenzione e rispetto nei confronti dei suoi clienti.

Sul sito web di Prima.it infatti c’è a disposizione un preventivatore facile da usare, dove ottenere rapidamente il costo orientativo di un’RC auto, dotata di tutte le garanzie richieste.

Tutti i servizi di Prima Assicurazioni sono orientati alla massima trasparenza, fornendo una polizza a prezzi competitivi, senza rinunciare alla qualità ed alla completezza dei servizi.

Informazione pubblicitaria

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta