martedì 29 settembre 2020, Aggiornato alle 12:54
Home > CULTURA E SPETTACOLO > Nuoro. Al festival “Cambiamenti” un futuro più giusto con le 15 proposte del Forum sulle disuguaglianze

Nuoro. Al festival “Cambiamenti” un futuro più giusto con le 15 proposte del Forum sulle disuguaglianze

Nuoro, ex Artiglieria - Cambiamenti (foto S.Meloni)
Nuoro, ex Artiglieria - Cambiamenti (foto S.Meloni)

 

In questi giorni a Nuoro c’è voglia di incontrarsi, confrontarsi e perché no anche di interrogarsi sul futuro. Il festival Cambiamenti è tutto questo tra laboratori, cinema, teatro e dibattiti: ieri nello scenario dell’ex Artiglieria di Nuoro ci si è interrogati su “un Futuro più Giusto”,  la mattina attraverso un seminario e il pomeriggio con il libro di Fabrizio Barca e Patrizia Luongo rispettivamente coordinatore e ricercatrice per il forum Disuguaglianze Diversità.

Nuoro, ex Artiglieria - Cambiamenti (foto S.Meloni)

Nuoro, ex Artiglieria – Cambiamenti (foto S.Meloni)

Uno scambio di pareri sulla strada da imboccare prendendo di petto il problema dei problemi: “le grandi disuguaglianze e il senso di ingiustizia e impotenza che mortifica il paese”.  Al tavolo con l’autrice del libro Patrizia Luongo anche l’assessore comunale ai Servizi Sociali Valeria Romagna, Eleonora Vanni presidente nazionale Legacoopsociali, Claudio Atzori presidente regionale Legacoop e Andrea Pianu responsabile regionale Legacoopsociali.

Nuoro, ex Artiglieria - Cambiamenti (foto S.Meloni)

Nuoro, ex Artiglieria – Cambiamenti (foto S.Meloni)

Tanti gli  argomenti affrontati: il fenomeno dello spopolamento, la crisi generazionale, la migrazione e i gap della burocrazia statale nell’affrontare certi scenari dove gli squilibri di potere e ricchezza sono molto evidenti. Il filo conduttore del dibattito è stato il ruolo dell’imprenditore sociale, la responsabilità della politica nel dare risposte certe alle  emergenze diventate delle “vere e proprie urgenze” dopo la crisi da Covid-19.

Il libro fa una dettagliata analisi delle dinamiche sociali dell’Italia caratterizzate da rabbia, conflitto e sete di giustizia sociale. La maggiore riflessione è stata posta sul fatto che  sono tante le categorie di cittadini che vogliono delle soluzioni per riequilibrare gli investimenti pubblici, la spesa sociale, l’istruzione e l’intero sistema del welfare.

Il Forum delle disuguaglianze ha cercato di dare delle risposte con 15 proposte che puntano sull’innovazione sociale, sulla trasformazione digitale e sulla cooperazione sociale.

So. Meloni

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI