giovedì 22 ottobre 2020, Aggiornato alle 9:16
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > “Emergenza idrica” a Nuoro e Mamoiada: Subito la sostituzione di un altro tratto di condotta

“Emergenza idrica” a Nuoro e Mamoiada: Subito la sostituzione di un altro tratto di condotta

 

È terminata nel primo pomeriggio la riunione convocata a Cagliari nella sede dell’Egas per affrontare l’emergenza idrica a Nuoro e Mamoiada, a cui hanno partecipato i sindaci dei due centri colpiti, Andrea Soddu e Luciano Barone, l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Frongia, il presidente dell’Egas Fabio Albieri e l’amministratore delegato di Abbanoa Fernando Ferri.

La prima notizia positiva è che i sindaci Soddu e Barone, insieme alla Regione, hanno chiesto e ottenuto da Abbanoa che i lavori di sostituzione dell’attuale condotta, inizialmente previsti per il prossimo anno, vengano eseguiti subito. Si tratta dell’ulteriore tratto tra Monte Orruttu e Golotorno, che va ad aggiungersi agli oltre due chilometri rimpiazzati di recente.

Questo provvedimento consentirà di prevenire ennesime rotture della condotta, ma non può essere considerato risolutivo. Soddu e Barone hanno infatti insistito e preteso che nel frattempo si metta subito mano al progetto per la posa della nuova tubazione parallela a quella esistente, l’unico intervento che porterà il problema a una soluzione definitiva.

Su questo punto i due comuni, d’intesa con Regione, Egas e Abbanoa, stanno approntando una procedura che abbatta i tempi dell’iter burocratico che un lavoro di questa portata richiederebbe normalmente. L’interlocuzione tra enti non si fermerà e per domani alle 11 è fissata una nuova riunione, in questo caso a Nuoro.

«Considerato il perdurare della situazione di crisi a Nuoro ho chiesto l’anticipazione del tavolo tecnico, che si è svolto già ieri e che è proseguito questa mattina, finalizzato a trovare una soluzione immediata all’emergenza che da giorni causa una situazione di estremo disagio a cittadini, attività e strutture sanitarie e una più strutturale per garantire l’approvvigionamento idrico della città senza continue rotture di condotte”. Lo ha detto l’Assessore dei Lavori Pubblici Roberto Frongia al termine dell’incontro che ha portato alla sottoscrizione di una intesa tra Egas, Ente di Governo d’ambito della Sardegna, Abbanoa, gestore del servizio idrico, e i Comuni di Nuoro e Mamoiada. La Sardegna non può più permettersi sprechi di risorsa idrica – continua l’Assessore Frongia. Vedere seduti attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti interessati, accomunati dalla volontà di trovare una soluzione finalizzata alla tutela di un bene prezioso come l’acqua, è un segnale importantissimo. Il risultato è stato il raggiungimento di una unità d’intenti che vede nell’operosità, nella celerità e nell’impegno il proprio punto di forza».

Rispetto all’avvio dei cantieri che porteranno alla realizzazione delle nuove condotte al servizio di Nuoro e Mamoiada, l’esponente della Giunta Solinas sottolinea i passaggi che hanno consentito il raggiungimento dell’intesa: «Abbiamo individuato una linea d’azione comune – spiega Frongia – anticipando di un anno la sostituzione di circa 2 km di condotta nel tratto più critico, da Monte Orrotu alla zona di Golotorno mettendo a punto quelle che saranno le procedure di carattere emergenziale per un intervento incisivo del valore di 10 milioni di euro, che possa scongiurare il ripetersi di situazioni come quella che stiamo vivendo. Rispetto all’emergenza in corso, insieme al Presidente della Regione Solinas, abbiamo seguito da vicino l’evolversi della vicenda chiedendo celerità negli interventi di riparazione: l’impresa e i tecnici di Abbanoa stanno operando instancabilmente da giorni, con un impegno h24 che sta finalmente facendo uscire Nuoro e Mamoiada dall’emergenza, entro la mattinata di domani la situazione dovrebbe tornare alla normalità»., ha concluso l’Assessore.

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI