sabato 15 agosto 2020, Aggiornato alle 10:57
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Ospedale San Francesco nel baratro: in Geriatria 7 medici per 25 posti letto

Ospedale San Francesco nel baratro: in Geriatria 7 medici per 25 posti letto

Nuoro, uno scorcio dell'ospedale San Francesco (foto S.Novellu)
Nuoro, uno scorcio dell'ospedale San Francesco (foto S.Novellu)

 

Mentre in queste ore si sta svolgendo la conferenza socio sanitaria sui disagi nel reparto di Chirurgia generale, all’ospedale San Francesco di Nuoro arriva un’altra tegola, questa volta nel reparto di Geriatria, anch’esso costretto a fare i conti con la carenza di personale.

A denunciare «il quadro drammatico del reparto» è ancora una volta la parlamentare del M5S Mara Lapia che preannuncia la sua mobilitazione in favore del potenziamento dell’unità operativa «sull’orlo del collasso» e per scongiurare «un possibile accorpamento dell’unità di Geriatria con quella di Medicina». Una battaglia per la quale la parlamentare chiede il sostegno di tutti gli amministratori locali.

«Sette medici per un’unità operativa con venticinque posti letto e un numero decisamente più alto di pazienti distribuiti negli altri reparti, due al massimo tre operatori sociosanitari per turno» denuncia la parlamentare pentastellata: «un numero crescente di segnalazioni dei familiari degli anziani ricoverati in Geriatria al San Francesco di Nuoro: questo è il quadro drammatico che sta caratterizzando l’assistenza ospedaliera alle fasce più deboli della popolazione nuorese».

«I pazienti hanno bisogno di assistenza continua che un numero così scarno di operatori non riesce ad assicurare – prosegue l’onorevole Lapia – Situazione aggravata dal fatto che nel nuorese mancano i servizi di lungo degenza e tutti i pazienti over 65 vengano ricoverati in Geriatria quando i familiari non riescono più a farsene carico. Non vorrei che lo smantellamento del reparto che arriva a curare sino a settanta pazienti, fosse il preludio per l’accorpamento con l’unità di Medicina. Un’eventualità alla quale mi opporrò con tutte le mie forze per la tutela del diritto alla salute dei nostri nonni»

Lascia un commento

error: