lunedì 19 ottobre 2020, Aggiornato alle 23:35
Home > PUBBLIREDAZIONALI > Vuoi visitare la Sardegna e il Nuorese scopri come con Figenpa

Vuoi visitare la Sardegna e il Nuorese scopri come con Figenpa

La sede Fingenpa di Nuoro
La sede Fingenpa di Nuoro

Chi pensa che la Sardegna sia solamente mare sbaglia e la magnifica città di Nuoro ne è l’esempio.
Spesso viene detto che la Sardegna più vera sia proprio nel Nuorese perché ci sono alcuni dei luoghi in assoluto più belli dell’isola.
Figenpa è una società finanziaria con 29 filiali in tutta Italia che opera nel settore del credito da più di 25 anni e ha come obiettivo quello di finanziare i progetti di dipendenti a tempo indeterminato, lavoratori autonomi e pensionati. Uno dei prodotti maggiormente richiesti è proprio quello di prestito personale, è infatti possibile richiedere fino a 20000 euro rimborsabili da 24 a 120 mesi con rate personalizzate.
Il prestito personale Figenpa da la possibilità a tutte le persone che ancora non hanno avuto la fortuna di visitare questa bellissima terra di farlo e allo stesso tempo, permettono a chi ha già la fortuna di viverci di poter visitare e soggiornare in un luogo diverso di quest’ isola tutta da scoprire.
Ma vediamo nello specifico le cose da vedere assolutamente .

Area e villaggio nuragico di Tiscali

Il villaggio si trova all’interno di una valle ai margini del Supramonte di Dorgali, a cavallo tra la Vallata di Flumeneddu e quella di Lanaittu e il percorso per arrivarci è fantastico, un vero e proprio percorso nella natura e nel tempo.

Museo delle maschere mediterranee

Mamuthones sono una delle maschere più conosciute della tradizione sarda. Così come il Carnevale di Mamoiada è uno dei più suggestivi e caratteristici dell’Isola.
La visita al museo è molto particolare, nelle sale potrete conoscere le 
teorie sull’origine e sul significato dei Mamuthones e soprattutto ammirare le maschere caratteristiche del centro Sardegna: le maschere complete di Mamuthone e di Issohadore, i Boes, le Merdules e Filonzana di Ottana, e i Thurpos di Orotelli.

Grotta di Ispinigoli

In epoca passata veniva utilizzata come rifugio, resti umani di ridotte dimensioni, ritrovamenti di anelli, monili e simboli solari hanno rivelato l’esistenza all’interno di un pozzo sacrificale fenicio. Entrare nella grotta è un’esperienza davvero eccezionale, per scendere fino alla profondità della colonna ci sono 280 gradini da percorrere, poi ci si ritrova in una imponente sala che ha una profondità di 35 metri e un diametro di circa 80 metri. Una delle particolarità di Ispinigoli è il cosiddetto “abisso delle vergini”,  un profondo imbuto di circa 60 metri che collega la grotta di Ispinigoli alla Grotta di San Giovanni Su Anzu.

Lago cedrino

Il Cedrino è un bacino artificiale nato dallo sbarramento dell’omonimo fiume per l’irrigazione dei campi della zona di Dorgali. E’ stato così creato un incantevole luogo immerso nel verde di questa splendida valle tra Orosei e Nuoro che rappresenta un luogo da visitare per chi ama le escursioni, a piedi o in barca, canoa o kayak, ma anche per fare un pic-nic in tutta tranquillità immersi nella natura. Un bellissimo lago incastonato tra i monti che rappresenta un’ottima attrazione per gli amanti della natura, ideale per fare una bella gita in barca ma anche per i più sportivi che amano la canoa o il kayak.

Queste ovviamente sono alcune delle innumerevoli attività da fare nel Nuorese ma sono quelle che senza dubbio non ci si può far sfuggire una volta che lo si visita.

© Tutti i diritti riservati

Informazione pubblicitaria

 

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI