giovedì 16 luglio 2020, Aggiornato alle 12:47
Home > IN PRIMO PIANO > “Il fatto non costituisce reato”. Il tribunale assolve l’avvocato per la scazzottata contro il medico

“Il fatto non costituisce reato”. Il tribunale assolve l’avvocato per la scazzottata contro il medico

 

“Il fatto non costituisce reato”. Il Tribunale di Oristano ha assolto l’avvocato Luciano Rubattu che opera a Macomer sia in ambito civile che penale, dall’accusa di lesioni gravissime: accolte le richiesta dei difensori, Francesco Marongiu e Rita Dedola, che avevano invocato la legittima difesa.

L’episodio risale a cinque anni fa quando Rubattu si era scontrato con il medico legale Cristian Forzinetti – costituitosi parte civile con l’avvocato Pier Andrea Setzu – al termine di un violento alterco.

Una scazzottata nella quale il medico aveva avuto la peggio. Nella querela il sanitario aveva sostenuto di essere stato aggredito, e a causa delle percorse subito una lesione permanete dell’udito. L’avvocato Rubattu, da subito, aveva dichiarato di essersi solo difeso dopo aver ricevuto una testata.

Alla fine il pubblico ministero Marco De Crescenzo aveva chiesto la condanna a un anno.

Oggi è arrivata la sentenza con la giudice Elisa Marras, che ha assolto Rubattu dall’accusa di lesioni gravissime perché il fatto non costituisce reato, dunque sposando la tesi della legittima difesa, e facendo cadere anche l’ipotesi di minacce per mancanza di querela.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: Content is protected !!
× CLICCA PER CONTATTARCI