martedì 20 ottobre 2020, Aggiornato alle 11:12
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > “Voglio andare a vivere in campagna” il deterrente per il Coronavirus nella fase 2

“Voglio andare a vivere in campagna” il deterrente per il Coronavirus nella fase 2

Arcobaleno a Nuoro
Arcobaleno a Nuoro

“Voglio andare a vivere in campagna” recitava così una canzone di Toto Cotugno  adatta per introdurre la proposta del  Consigliere Comunale Paolo Fadda  al Sindaco Soddu pensando alle famiglie della nostra città.

Il consigliere comunale Peppe Montesu (foto S.Novellu)

Il consigliere comunale Paolo Fadda (foto S.Novellu)

«Degli amici di Sassari mi hanno riferito e mi sono chiesto perché a Nuoro non autorizziamo lo spostamento dalle abitazioni di proprietari, affittuari o usufruttuari di poderi, cunzaos, orti, vigneti per la conduzione hobbistica dei terreni ?»

«Il terreno – si legge nella proposta di Ordinanza – dovrà trovarsi nella disponibilità del proprietario o conduttore che potrà raggiungerla con l’intero nucleo familiare, anche a bordo dello stesso veicolo, e ciò allo scopo di favorire la frequentazione di spazi all’area aperta da parte di bambini, di anziani, di disabili afferenti al nucleo familiare, favorendone il loro benessere.

Lo spostamento verso i suddetti terreni permetterà, anche, di ridurre l’assembramento nei parchi pubblici e i contatti tra persone estranee.

La proposta si conclude con il «divieto assoluto di incontri e extra-familiari e di rimpatriate, di spuntini caratteristici della nostra cultura per le quali i nuoresi, in linea con le leggi nazionali per un po’ dovranno ancora pazientare».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI