mercoledì 13 novembre 2019, Aggiornato alle 12:50
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Polinfunzionart: “Luce oltre e sbarre”, la sofferenza della realtà carceraria nelle immagini di Volti

Polinfunzionart: “Luce oltre e sbarre”, la sofferenza della realtà carceraria nelle immagini di Volti

Mostra al centro del Polifunzionart (F. Becchere)
Mostra al centro del Polifunzionart (F. Becchere)

 

Si è concluso ieri 13 ottobre il terzo appuntamento della stagione Polifunzionart dell’associazione culturale nuorese Madriche, nel Centro Polifunzionale di via Roma. La mostra “Luce oltre le sbarre” del fotografo e regista sassarese Fabian Volti racconta, con immagini e lettere, la realtà carceraria a seguito del pestaggio, a danno dei detenuti, avvenuto nel 2000 e del successivo abbandono della struttura di San Sebastiano nel 2013.

Mostra al centro del Polifunzionart (F. Becchere)

Mostra al centro del Polifunzionart (F. Becchere)

L’architettura e la scrittura di questa mostra traboccano di patimento e dolore che si fa fatica a descrivere, perché di umano c’è solo la sofferenza che arriva dritta negli occhi e nel cuore di chi osserva. Al di là di ogni giudizio diventa impossibile restare indifferenti davanti a questo racconto fotografico dettagliato ed essenziale allo stesso tempo, dove le luci sono poche e le ombre davvero tante.

Non ci sono volti eppure il grido dell’umanità è potentissimo, straziante e costringe a domande scomode: l’opzione dell’indifferenza non è contemplata.

Il prossimo evento in programma è il 24 ottobre con le opere dell’artista Gino Frogheri.

F. Becchere

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento