lunedì 22 aprile 2019, Aggiornato alle 22:51
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Ennesimo caso di malasanità: diabetici senza microinfusori, tra loro anche un bambino di 18 mesi

Nuoro. Ennesimo caso di malasanità: diabetici senza microinfusori, tra loro anche un bambino di 18 mesi

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.

 

Da quattro mesi esattamente da marzo tre giovanissimi diabetici, tra questi anche un bimbo di 18 mesi, stanno aspettando i microinfusori per la somministrazione dell’insulina, elemento vitale per questa tipologia di pazienti. Lo denuncia Antonio Farris il presidente dell’associazione AGDIA ONLUS con sede a Orosei.

«Un comportamento arrogante, quasi strafottente con un’ indifferenza, verso di chi ogni giorno deve quotidianamente convivere con una patologia seria come il diabete» denuncia Farris nei confronti delle Istituzioni pubbliche che anziché supportare contribuiscono, troppo spesso negli ultimi tempi, a ostacolare il malato.

Antonio Farris racconta il calvario burocratico  non  ancora terminato, per ottenere queste apparecchiature vitali. «A giugno ho inviato una sollecitazione per la consegna di tre microinfusori, già prescritti da marzo, per due giovani e un bambino di 18 mesi. Per otto giorni non ho avuto alcun cenno di risposta, salvo sentire alle mie sollecitazioni telefoniche, che la dottoressa Grazia Cattina direttrice dell’ASL ATS  era ora a Cagliari, ora a Roma e la  referente per le associazioni dei diabetici, non poteva però muovere un dito senza il suo consenso». Dopo il silenzio tombale da parte dell’azienda Sanitaria locale, il presidente dell’AGDIA  invia una pec all’attenzione  della dottoressa: «che dopo qualche giorno mi telefona dicendo che il problema era in via di soluzione e che avrebbero pubblicato nel sito istituzionale modalità e condizioni». A oggi, conclude Farris, non c’è stata nessuna risposta.

«L’anno scorso, precisamente nel mese di luglio, per un caso analogo mi sono dovuto rivolgere alla Procura della Repubblica, che sia questa l’unica via rimasta per la soluzione dei problemi della Sanità?». Questo è l’interrogativo che si pone il presidente Antonio Farris e tutti i diabetici che quotidianamente devono già combattere con la propria patologia.

Tutti i diritti riservati

Lascia un commento