sabato 28 novembre 2020, Aggiornato alle 12:06
Home > CRONACA > Gavoi approva il bilancio comunale con uno sguardo particolare alla cultura, i servizi alla persona e le categorie più deboli

Gavoi approva il bilancio comunale con uno sguardo particolare alla cultura, i servizi alla persona e le categorie più deboli

La seduta consiliare si è conclusa con la testimonianza di una vedova di un ex lavoratore di Ottana

ll Consiglio Comunale di Gavoi ha approvato il Bilancio di Previsione nei tempi previsti. Un Bilancio sano che, nonostante i tagli dei finanziamenti sovracomunali, vede importanti riconferme nelle voci di spesa e alcune significative novità. Si riconfermano in toto i servizi alla persona e alle categorie più vulnerabili, i fondi alle Società Sportive e quelli per gli eventi caratterizzanti l’offerta culturale e turistica del territorio (Festival Letterario Isola delle Storie, Ospitalità nel Cuore della Barbagia). Si stabilizzano alcune voci di spesa che negli anni precedenti venivano programmate in extremis e con ricalcolo dei residui come il Servizio di Trasporto scolastico e le Terza Classe della Baby Ludoteca.

La tempestiva approvazione del Bilancio di Previsione, oltre che dal punto di vista della corretta contabilità, ha immediate ricadute pratiche per una buona amministrazione. Consente, sia al Comune che a tutti gli altri soggetti che beneficiano delle risorse pubbliche, di programmare, adeguatamente le proprie attività e interventi.

La seduta del 29 aprile scorso è stata un importante momento condivisione delle principali scelte politico-amministrative, sia con l’illustrazione e l’approvazione dei principali documenti di finanza pubblica e in relazione a due emergenze, che incidono in modo determinante sulla democrazia e la vita delle persone della comunità e del territorio: gli attentati agli amministratori e il sostegno ai lavoratori esposti all’amianto e alle loro famiglie.

Il primo punto all’ordine del giorno ha riguardato la presentazione e approvazione del Rendiconto Generale di gestione – Esercizio Finanziario 2015. Durante il consiglio, sono state illustrate, con il coinvolgimento di tutti gli assessori e i consiglieri delegati, le principali azioni che hanno caratterizzato l’attività amministrativa nel periodo giugno-dicembre 2015. Facendo seguito a quanto già reso noto alla cittadinanza attraverso i report periodici, le scelte fatte, raccordandole al dettaglio delle voci di spesa, nel rispetto di un’effettiva trasparenza amministrativa e in linea con il processo di partecipazione democratica alla base della nuova amministrazione.

Altro importante punto all’Odg riguardava il Piano Finanziario TARI, il tributo dovuto per lo smaltimento dei rifiuti, servizio in gestione associata con l’Unione dei Comuni Barbagia, e le relative aliquote. In proposito si è riusciti a tenere la tariffa a carico dei contribuenti pressoché invariata. Nel dettaglio, secondo le previsioni: il 75,32 % dei cittadini avrà un risparmio che va da 1 a 19 euro; il 14,57 % non subirà variazioni di tariffa; il 10% circa vedrà un aumento in bolletta di piccolissima entità (min 1 euro max 17). Sono buone le prospettive invece per un ribasso sostanziale della stessa tassa per il prossimo anno, quando si avranno i dati precisi del risparmio dovuto alla riduzione del costo dell’incenerimento del residuo secco presso l’impianto di Tossilo.

Rispetto alla programmazione a breve e a medio termine, l’Amministrazione è riuscita ad approvare con puntualità e in anticipo rispetto alla stragrande maggioranza degli enti locali, il D.U.P. (Documento Unico di Programmazione), il Piano Triennale delle Opere Pubbliche e il già citato Bilancio di Previsione.

Il Programma Triennale delle Opere Pubbliche, nel rispetto della nuova normativa include solo opere per cui esistono attualmente i fondi disponibili. Al momento è presente un unico progetto di ampia portata, Borghi d’Eccellenza, relativo al completamento, potenziamento e promozione delle infrastrutture turistiche (siti archeologici, museali, ufficio informazioni turistiche, wi fi per il Centro Storico, piattaforme e materiali di marketing e promozione del territorio).

In seguito alla discussione del Bilancio di Previsione il Sindaco ha presentato un documento di condanna degli attentati contro gli amministratori locali che, purtroppo, anche di recente hanno riempito le pagine di cronaca e hanno interessato diverse comunità del centro Sardegna. Una forte presa di posizione dell’amministrazione gavoese, con un forte richiamo alla legalità, al dialogo e a una partecipazione attiva e consapevole alla vita amministrativa da parte di tutti i cittadini.

A concludere questa seduta ampia e impegnativa, si è aperta la discussione sulla vertenza dei lavoratori vittime dell’amianto che, dopo la lettura di un documento stilato dalla Amministrazione, ha raggiunto il suo momento più importante nella testimonianza di Antonella Pirisi, vedova di un ex lavoratore di Ottana. La cittadina di Gavoi, attivista dell’AIEA, dopo nove anni di lotta in tribunale ha ottenuto giustizia attraverso il riconoscimento della causa di lavoro per il tumore contratto dal marito ex operaio dell’Enichem.

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI