mercoledì 20 novembre 2019, Aggiornato alle 19:19
Home > DALL'ITALIA E DAL MONDO > La Francia in lutto per le vittime. Salvini: il Papa non dialoghi con l'Islam

La Francia in lutto per le vittime. Salvini: il Papa non dialoghi con l'Islam

Il leader leghista Matteo Salvini
Il leader leghista Matteo Salvini
Il leader leghista Matteo Salvini

Il leader leghista Matteo Salvini

La Francia si ferma per commemorare le 12 vittime della strage jihadista alla redazione di Charles Hebdo.

Il giorno dopo il terribile attentato a Charlie Hebdo, la Francia si ferma per un minuto in silenzio in segno di lutto.

Il Paese prova a reagire e, mentre il settimanale sarà regolarmente in edicola la prossima settimana con un numero simbolico e Marine Le Pen rilancia sulla pena di morte, all’Eliseo Hollande incontra Sarkozy.

Rabbia e dolore fra i musulmani francesi che invitano gli Imam a condannare la violenza e propongono di partecipare in massa alla manifestazione nazionale di domenica.

Allerta anche in Italia. Alfano pronto a riferire in Parlamento.

Matteo Salvini, dal canto suo attacca: «il Papa non fa un buon servizio ai cattolici. Va bene la pace – dice il leader della Lega – ma sei il portavoce dei cattolici, preoccupati di chi ti sta sterminando in giro per il mondo. È in atto un tentativo di occupazione militare e culturale da parte di una comunità prepotente e ben organizzata, che può affondare il coltello nel burro che è l’occidente – aggiunge – È una guerra, rispondere con il buonismo è un suicidio».

Lascia un commento