mercoledì 20 novembre 2019, Aggiornato alle 19:19
Home > DALL'ITALIA E DAL MONDO > Charlie Hebdo: i killer asserragliati in una casa a 70 km da Parigi

Charlie Hebdo: i killer asserragliati in una casa a 70 km da Parigi

Stéphane Charbonnier (Charb), 47 anni, direttore di Charles Hebdo, una delle 12 vittime
Stéphane Charbonnier (Charb), 47 anni, direttore di Charles Hebdo, una delle 12 vittime
Stéphane Charbonnier (Charb), 47 anni, direttore di Charlie Hebdo, una delle 12 vittime

Stéphane Charbonnier (Charb), 47 anni, direttore di Charlie Hebdo, una delle 12 vittime

I due ricercati per la strage terroristica alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo sarebbero barricati in un’abitazione a Crepy-en-Valois, 70 Km a nordest di Parigi.

Lo riferisce France 3 Picardia e la Prefettura locale conferma che “è in corso un’operazione”.

Poco prima gli accessi a Parigi erano stati bloccati dopo la segnalazione dell’auto con i presunti terroristi a bordo, diretta verso la capitale.

Decine i posti di blocco, blindato l’Eliseo. Le teste di cuoio sono alla caccia della persona sospettata di essere l’autore della sparatoria in cui questa mattina a sud di Parigi è morta una agente di polizia.

A Reims, intanto, restano in stato di fermo cinque persone collegate all’inchiesta, tra cui la sorella dei due ricercati, suo marito e la moglie di uno di loro.

Lascia un commento