martedì 16 luglio 2019, Aggiornato alle 16:01
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Tiscali: ora la palla passi alla Regione
Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Il progetto 3D per Tiscali
Il progetto 3D per Tiscali
Il progetto 3D per Tiscali

Il progetto 3D per Tiscali

Una controversia che i Comuni non possono sanare

La Regione è l’organo preposto ad occuparsi dei problemi riguardanti il progetto per Tiscali presentato dal Comune di Dorgali e respinto dal quello di  Oliena. Lo chiede il sindaco Salvatore Serra in una lettera indirizzata all’assessore regionale agli Enti Locali Cristiano Erriu.  «Tra i due Comuni – scrive Serra – c’è una controversia, sorta perché il Comune di Dorgali non ha coinvolto il Comune di Oliena per la definizione e la condivisione delle linee di intervento da inserire nel progetto  di recupero paesaggistico ed ambientale del sito archeologico di Tiscali.

Dorgali – ricorda Serra – è indicato anche nella delibera di assegnazione del finanziamento adottata dalla Regione Sardegna come Comune capofila ma non come  soggetto beneficiario esclusivo perché il sito di Tiscali in parte è nel Comune di Oliena».

 Il protocollo di intesa è stato sottoscritto solo dal Comune di Dorgali visto che anche la Sovraintendenza ai Beni archeologico della Sardegna già nel 1998, chiariva che per tale sito era necessaria la collaborazione tra i due Comuni.

Oliena , reclama, che non è stata minimamente coinvolta, in nessuna fase preliminare ma solo nell’iter finale di approvazione sebbene come detto fosse legittimato da competenze territoriali.

«Il Comune di Oliena è completamente favorevole a che si intervenga sul sito ma ritiene inderogabile  e necessario che il parere si esprima in un tavolo congiunto nel quale siano presenti tutte le rappresentanza territoriali. Per questo- conclude il sindaco Serra –  si chiede ad Erriu di convocare entrambe le Amministrazioni Comunali per la definizione degli accordi e le modalità di intervento sul sito come previsto nella delibera con la quale è stato concesso il finanziamento».

«Da qualche anno abbiamo invitato Dorgali ad incontri sul futuro di Tiscali – commenta l’assessore all’ambiente del Comune di Oliena Valentino Carta – ma gli amministratori di Dorgali non hanno mai accettato l’invito. Non ne facciamo una questione di campanilismo ma siamo convinti che vista   l’unicità e l’importanza di Tiscali ogni intervento di recupero, di tutela o di semplice valorizzazione debba necessariamente passare attraverso uno studio attento e profondo, pubblico e condiviso. Siamo certi che la Regione avrà particolari attenzioni e fin da ora proponiamo che si arrivi al progetto  grazie ad un concorso di idee il più vasto possibile che definisca linee di intervento adeguate alla grandezza del sito».

©Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento