Maturità. Prima prova d’Italiano: gli studenti Sardi scelgono la web reputation

Sonia

Maturità. Prima prova d’Italiano: gli studenti Sardi scelgono la web reputation

mercoledì 22 Giugno 2022 - 14:45
Maturità. Prima prova d’Italiano: gli studenti Sardi scelgono la web reputation

Nuoro, l'esame di Maturità al Liceo classico Asproni (foto S.Novellu)

In Sardegna quasi tredicimila candidati all’esame di Stato. Nello specifico Tra Cagliari e provincia l’esercito più numeroso di studenti: 5.864. Al secondo posto Sassari con 4.128 maturandi. Il capoluogo turritano è primo nella classifica dei candidati esterni o “privatisti”: sono 151 contro i 113 di Cagliari. Nel resto dell’Isola a Oristano si presenteranno a scuola con il dizionario di italiano 1.166 studenti, mentre a Nuoro i candidati saranno 1.769.

Con molti compagni di classe lasciati però a casa: nell’isola record di non ammessi con l’8,4 per cento degli iscritti all’ultimo anno escluso dalla prova finale. Un messaggio affisso all’ingresso con tanto di cuoricini ai quattro angoli.

La giornata è iniziata con un sorriso per gli studenti sardi. Dalle pacche sulle spalle dei prof ai ragazzi che aspettavano la campanella alle ultime raccomandazioni dal finestrino da parte dei genitori che hanno accompagnato i figli a scuola. Paura, ma anche un senso di liberazione con le nuove regole: niente mascherine per l’esame, ma dispositivi sempre a portata di mano in caso di situazione potenzialmente a rischio. Ancora una prova con il fantasma del Covid: entro domani – spiega la direzione scolastica – si conosceranno i numeri dei candidati “rimandati” alle sessioni speciali perché alle prese, proprio in questi giorni, con il virus. Anche l’ultimo report sardo di Bankitalia diffuso oggi ha sottolineato gli effetti della pandemia di apprendimento e rendimento. Uno studente sardo delle classi quinte delle superiori – dice il report – che ha svolto i test in valsi nell’anno scolastico 2020-2021 (sperimentando quindi un anno e mezzo di attività scolastiche durante l’emergenza sanitaria) ha una probabilità di essere insufficiente nelle prove d’italiano di matematica di 12,8 punti percentuale di più alta rispetto agli studenti che l svolto i test nel 2018-19, quando Covid e Dad erano parole sconosciute.

Questa mattina campanella che ha risuonato – dopo la chiusura delle scuole lo scorso 8 giugno – alle 8.30. Per i candidati ingresso nelle aule e nei corridoi allestiti come mega sala prove. Sul banco solo penna, fogli protocollo timbrati dalla commissario e dizionario di Italiano. Poi la prima scelta: cosa scrivere? Dubbi tra Pascoli e Verga, leggi razziali, cambiamento climatico, web reputation e musica. Francesco Cocco, V C Liceo classico Siotto, è uscito alle 13.04. Tra le tracce quella che ha prevalso almeno fra i candidati intervistati è stata la scelta dell’iperconnessione.

Domani la seconda prova in base all’indirizzo scolastico.

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta