Nuoro. Al via la IV edizione del Festival dell’innovazione sociale: “Cose da fare”

Franceschino Nieddu

Nuoro. Al via la IV edizione del Festival dell’innovazione sociale: “Cose da fare”

giovedì 09 Giugno 2022 - 18:54
Nuoro. Al via la IV edizione del Festival dell’innovazione sociale: “Cose da fare”

La presentazione di "Cose da fare" di Lariso (foto F.Nieddu)

È stato presentato questa mattina nelle sala di rappresentanza del Comune di Nuoro il IV Festival dell’Innovazione Sociale “COSE DA FARE″. «Un progetto di eccellenza per le politiche giovanili- ha esordito l’assessore ai Servizi Sociali Fausta Muroni, con molto entusiasmo per l’ iniziativa- dedicato ai ragazzi, con temi scelti dai ragazzi  in sinergia con  gli operatori di strada».

I laboratori sono stati pensati e strutturati dai giovani per i giovani: «Perché niente è stato calato dall’alto e da noi -è stato detto- ma dai protagonisti con l’obiettivo di coinvolgere le scuole come prima risposta alle esigenze di una generazione che ha subito le restrizioni della pandemia, oltre alle situazioni di disagio quotidiano che vive oggi».

Silvio Obino presidente della Cooperativa LARISO ha precisato che sono stati coinvolti tanti professionisti locali per una manifestazione trasversale che propone tanti argomenti come ad esempio: qualità del lavoro, sessualità e affettività con interventi di psicologi, rigenerazione urbana con interventi di architetti.

Alla manifestazione parteciperanno anche soggetti fragili e disabili che hanno fornito un valido contributo alla costruzione dell’iniziativa, concetto ripreso anche da Gavina Deiana, assistente sociale del Comune la quale si è soffermata  anche sull’importanza degli operatori di strada  per il lavoro straordinario di prevenzione  che fanno in tante situazioni complesse.

Salvatore Sanna, responsabile del progetto, per la cooperativa LARISO, ha messo in evidenza che il festival si svolgerà dal 14 giugno al 18 giugno al centro polifiunzionale di via Roma, mentre dal 16 la 18 la location sarà ai  Giardini di piazza Vittorio Emanuele.

Sono previsti laboratori grafici, di cucina, di modellismo e animazione in 3D e momenti musicali con artisti locali.

Spazio anche ai laboratori di pittura e creatività dedicati ai  bambini gestiti da Alessandre Berardi Arrigoni, ci saranno anche attività  curiose come lo come scambio dei libri.

Al festival hanno dato la disponibilità il MAN che sarà aperto alle visite per i ragazzi, l’ISRE, il Consorzio per la Pubblica Lettura S. Satta di Nuoro e MANCA SPAZIO è in programma una pedalata nei rioni della città con la collaborazione della associazione Pedale Nuorese e  la Biblioteca Satta con il Bibliobus

La conclusione della conferenza è stata affidata al sindaco Soddu: :« I nostri  giovani sono parte attiva della nostra comunità e le loro idee vanno valorizzate e concretizzate attraverso iniziative di questo genere

F.Nieddu

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta