Gli studenti di San Pietro e del Podda lanciano la sonda spaziale e l’8 giugno incontreranno la Cristoforetti

Franceschino Nieddu

Gli studenti di San Pietro e del Podda lanciano la sonda spaziale e l’8 giugno incontreranno la Cristoforetti

lunedì 23 Maggio 2022 - 16:10
Gli studenti di San Pietro e del Podda lanciano la sonda spaziale e l’8 giugno incontreranno la Cristoforetti

Lancio della sonda (foto F. Nieddu)

Questa mattina  gli alunni della Primaria e delle Medie di S. Pietro e alcune quinte del Podda  hanno  partecipato al lancio di una sonda spaziale.  La dimostrazione è avvenuta nel cortile dell’Istituto  Comprensivo di San Pietro grazie al l’associazione astronomica Nuorese che attraverso il referente Tommaso Settanni, sono state spiegate tutte le fasi del lancio e la struttura dell’apparecchiatura.

Lancio sonda (foto F. Nieddu)

Le condizioni atmosferiche favorevoli  – come ha spiegato Tommaso Settanni-  hanno favorito il lancio della sonda strumento che vengono utilizzato dai meteorologi per rilevare le condizioni atmosferiche.

Il pallone aerostatico composto  da materiale biodegradabile,  è stato gonfiato con elio: una volta che raggiunge la quota di 40mila metri scoppia.  A questo punto la sonda, legata a un  piccolo paracadute,  lentamente torna sulla terra con tutti i dati rilevati. Il lancio avvenuto intorno alle 10.00 è stato scandito dagli studenti,  insegnanti e genitori presenti  con  il conto alla rovescia e da un lungo applauso.

Il meccanismo della sonda (foto F. Nieddu)

Il volo  della sonda è durato complessivamente tre ore: due per raggiungere l’altezza massima e una per la discesa: alle 12.30 è stato individuato l’atterraggio che inizialmente doveva avvenire in prossimità delle miniere di Lula,  attraverso GPS, si è evinto  che  l’impatto con la terra è avvenuto a Irgoli ma se fosse avvenuto  sulla statale 131 DCN ovviamente sarebbe avvenuto in massima sicurezza per gli automobilisti perché lo staff dell’osservatorio astronomico Nuorese seguiva la sonda per scongiurare il peggio.

Il meccanismo della sonda (foto F. Nieddu)

Questa di oggi è stata una delle prime giornate di studio dedicate all’astronomia, in preparazione come ha affermato la dirigente dell’Istituto comprensivo F.Podda-S.Pietro Miria Cucca, all’incontro online con l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti in programma l’8 giugno.

Il lancio della sonda (foto F. Nieddu)

Un avvenimento importante  per la nostra città: sarà un’ulteriore occasione per approfondire gli studi che l’Italia sta portando avanti a livello astronomico  senza trascurare il contributo dato  oggi dall’associazione astronomica Nuorese.

F.Nieddu

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta