Biblioteca Satta. L’Opposizione attacca Soddu: “Buco da un milione di euro nel passaggio dal Consorzio alla Fondazione”

Franceschino Nieddu

Biblioteca Satta. L’Opposizione attacca Soddu: “Buco da un milione di euro nel passaggio dal Consorzio alla Fondazione”

martedì 01 Marzo 2022 - 11:40
Biblioteca Satta. L’Opposizione attacca Soddu: “Buco da un milione di euro nel passaggio dal Consorzio alla Fondazione”

La Minoranza Consiliare sulla Biblioteca Satta

I consiglieri di opposizione Lisetta Bidoni,  Natascia Demurtas e Carlo Prevosto hanno illustrato in un’apposita conferenza stampa i contenuti di una interrogazione, a risposta scritta, presentata venerdì scorso  al Sindaco e all’ assessore, nella quale si chiede come il Comune intende colmare  il debito di 1.036,80 nei confronti del Consorzio per la Pubblica Lettura Sebastiano Satta.

Gli amministratori hanno 30 giorni per rispondere alle domande poste dalla Minoranza consiliare, se non dovessero farlo scatta una violazione al regolamento comunale.

Gli interroganti precisano che già il 9 settembre scorso avevano chiesto  con precisone l’importo erogato dal Comune per la biblioteca Satta  ma a oggi tutto tace. In questi giorni c’è stato un passaggio fondamentale che è stato rilevato dalla stampa e non reso noto dagli amministratori ovvero commissario liquidatore del Consorzio ha messo in mora il Comune per il mancato versamento degli importi dovuti per quote consortili non versate. L’Opposizione attacca la Giunta Soddu dicendo che ha sempre sostenuto di aver  pagato tutte le somme dovute al Consorzio, mentre la realtà è ben diversa. Una situazione venutasi a creare nel momento i cui  c’è stato lo scioglimento delle Province e Comunità Montane e di riflesso  i debiti sarebbero stati ripartiti tra la Provincia commissariata e il Comune capoluogo.

«A nostro parere  -proseguono Bidoni, Demurtas e Prevosto- non si può urlare allo scippo nel momento in cui si hanno dei debiti da sanare nei confronti del Consorzio Satta.  Sarebbe stato opportuno trovare un accordo politico senza ricorrere alle vie giudiziarie». I Consiglieri  inoltre  precisano  che a  a tutt’oggi altre interrogazioni, non hanno avuto risposta: Casa Sebastiano Satta, Monte Ortobene e sulle iniziative per il 150° anniversario della nascita di Grazia Deledda.

La stoccata finale vero Soddu e la sua compagine politica è quella di « Non coinvolge l’opposizione in nessuna decisione funzionale alla crescita della comunità».

F.Nieddu

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta