Nuoro. L’Opposizione attacca sulla pista ciclabile: ” Preoccupa la variazione al percorso”

Sonia

Nuoro. L’Opposizione attacca sulla pista ciclabile: ” Preoccupa la variazione al percorso”

venerdì 24 Dicembre 2021 - 09:48
Nuoro. L’Opposizione attacca sulla pista ciclabile: ” Preoccupa la variazione al percorso”

Nuoro. Lavori per la pista ciclabile in viale Sardegna (foto S.Novellu)

Natascia Demurtas, Carlo Prevosto (PD) e Lisetta Bidoni (Progetto per Nuoro) attaccano la Maggioranza Soddu per lo sviluppo dei lavori della pista ciclabile. In particolare preoccupa la variante del tracciato che non attraverserà più l’area dell’ospedale Zonchello, ma costeggerà Viale Repubblica.

«I lavori per la realizzazione della pista ciclabile in città (sostanzialmente un anello che si sviluppa tra Piazza Sardegna, viale Repubblica, via Aosta e viale Sardegna), che si sarebbero dovuti concludere ad ottobre, sono ancora in alto mare, soggetta, tra l’altro, ad una variante di tracciato che sta suscitando notevoli polemiche e preoccupazioni tra i cittadini e gli addetti al lavoro – scrive l’Opposizione.  Una variante, frutto di una operazione che presenta troppi lati oscuri (attuabilità del percorso all’interno dello Zonchello, accordi con l’azienda sanitaria, valutazioni tecniche, sostenibilità e sicurezza, nuovi oneri, ecc..)».

Una variazione al percorso da cui ha preso le distanze con un duro documento lo stesso progettista della pista secondo il quale il nuovo tracciato congestionerà il traffico in viale Repubblica, mettendo a rischio lo scorrimento veicolare e pedonale in condizioni di sicurezza.

«La nostra fondata preoccupazione è che l’infrastruttura in via di realizzazione al Quadrivio, la principale porta di accesso alla città, determinerà, pericoli e notevoli disagi ai pedoni, agli automobilisti e ai ciclisti, con pesanti livelli di impatto ambientale e sociale (inquinamento acustico, inquinamento atmosferico, incidentalità). Esattamente il contrario della tanto invocata mobilità intelligente e sostenibile».

«È doveroso da parte del sindaco Soddu riferire in aula e condividere con la cittadinanza le motivazioni e le valutazioni di natura amministrativa e tecnica che hanno determinato la variante del tracciato».

In particolare nell’interrogazione si chiede: “In quale fase del livello di progettazione, preliminare, definitivo ed esecutivo, è stata comunicata al progettista e all’amministrazione comunale, l’impossibilità di attuare il percorso all’interno dello Zonchello; se la modifica del percorso sia stata valutata da un punto di vista tecnico da un esperto del traffico e dei trasporti, secondo le prescrizioni del codice della strada e di tutte le altre norme afferenti alla buona progettazione, con particolare riferimento al corretto scorrimento veicolare su viale Repubblica in condizioni di sicurezza e alla necessità di evitare ogni possibile congestionamento su tale arteria, attualmente interessata da un flusso veicolare elevato;  di conoscere il nominativo del tecnico progettista della variante al progetto originario, se l’affidamento dell’incarico allo stesso sia avvenuto nel rispetto dei contenuti del codice degli appalti e se la delibera d’incarico e il contratto di conferimento dell’incarico siano stati pubblicati nelle forme di legge nel rispetto della trasparenza degli atti amministrativi; che venga presentato in consiglio comunale il percorso effettivo della pista ciclabile, con l’indicazione planimetrica su foto aerea del tracciato originario e della variante, in modo che sia chiara e comprensibile a tutti l’entità della variante medesima».

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta