Cile. Vittoria del candidato Borie Gabriel

Sonia

Cile. Vittoria del candidato Borie Gabriel

lunedì 20 Dicembre 2021 - 12:54
Cile. Vittoria del candidato Borie Gabriel

Cile (Foto F. Nieddu)

Con il consenso della maggioranza del popolo cileno il candidato Borie Gabriel riporta la sinistra al Governo in Cile,ha sconfitto il candidato dell’estrema destra Josè Antonio Kant al ballottaggio delle presidenziali. quest’ultimo legato al regime di Pinochet, e sostenuto da ambienti conservatori e reazionari,e dalle gerarchie della chiesa cattolica cilena legata alla dittatura. Borie si è presentato con una coalizione che comprende varie forze della sinistra tra le quali il Partito Comunista.
Propone radicali  riforme sociali, rafforzare il ruolo dello stato nell’economia,, aumento delle tasse per i grandi patrimoni per finanziare la spesa sociale e fine del sistema pensionistico privato attuato dalla dittatura di Pinochet.
È il più giovane presidente della storia, leader del movimento studentesco, che ha partecipato alle recenti lotte popolari per migliori condizioni di vita in CIle manifestazioni brutalmente represse dalle forze dell’ordine e dall’esercito. dove gli arrestati nelle caserme venivano picchiati , seviziati  e le donne violentateepisodi denunciati dai cileni in Italia, tramite gli organi d’informazione e i social, c’è da sottolineare come di fronte a questi fatti le forze progressiste e antifasciste in Italia non hanno promosso manifestazioni  di solidarietà nei confronti del popolo cileno, o iniziative istituzionali.

Boris dovrà mantenere gli impegni nei confronti di chi l’ha votato, e non è semplice, non basta vincere le elezioni, ma occorre saper gestire e svolgere il ruolo istituzionale, non è semplice se si pensa che nell’apparato dello stato e sono presenti numerosi funzionari che continuano a svolgere gli stessi compiti che avevano con i regime dittatoriale, dovrà liberare questi ruoli da chi ha avuto connessioni con il regime fascista ,operazione non facile, se pensiamo a ciò che è avvenuto nel corso delle manifestazioni di qualche anno fa, come
abbiamo già scritto,  all’esperienza di Allende che è stato vittima di un colpo di stato da parte dei militari e delle forze di opposizione presenti in parlamento.
Franceschino Nieddu.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta