Nel 2025 arriveranno le auto volanti come soluzione al traffico, business miliardario

Sonia

Nel 2025 arriveranno le auto volanti come soluzione al traffico, business miliardario

lunedì 15 Novembre 2021 - 11:32
Nel 2025 arriveranno le auto volanti come soluzione al traffico, business miliardario

Pixabay License

I velivoli che rimedierebbero allo stress e alla frustrazione che si provano quando si rimane bloccati nel traffico sono ufficialmente conosciuti come aerei elettrici a decollo e atterraggio verticale. Gli investitori tengono d’occhio questo settore perché questo mercato potrebbe valere 25 miliardi di dollari entro il 2035, più di 50 aziende stanno sviluppando diversi prototipi in grado di trasportare fino a 20 passeggeri.

La start-up turca AirCar ( una di queste aziende) per realizzare questo progetto ha collaborato con il più grande produttore di software del paese. Eray Altunbozar, amministrazione delegato di Aircar, della quale l’obiettivo finale è sviluppare una rete di taxi volanti alimentati elettricamente e a guida autonoma afferma:  «Tutto è iniziato nel 2017, ero coinvolto nelle tecnologie sostenibili in ambito accademico.  Mi sono reso conto che combinando le attuali tecnologie –batterie agli ioni di litio, compositi, droni e intelligenza artificiale- sarei potuto entrare nel business delle auto volanti. Ho pensato che fosse il momento giusto per iniziare perché si tratta di una tecnologia complessa, con problemi difficili da risolvere. Ci aspettiamo di iniziare le operazioni nel 2025-2026, con un basso volume di traffico. Dopo che aumenterà costantemente, per poi assestarsi, si spera, entro il 2030».

Non tutti hanno la stessa considerazione sul trasporto aereo, Andreas Bardernhagen, un professore dell’università tecnica di Berlino, spiega quali sono gli ostacoli che secondo la sua opinione queste compagnie dovranno superare:  «Nel breve periodo non sono molto ottimista perché se si confronta il carico o il numero di passeggeri che un treno può trasportare dal centro di Berlino all’aeroporto e lo si confronta con un elicottero convenzionale o moderno, quest’ultimo è di molto inferiore. Se l’obiettivo è trasportare centinaia di persone, lo spazio aereo sarà molto affollato, e non credo che l’opinione pubblica lo accetterà».

Giuseppina Contieri

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta