Comunali 2021: in Sardegna già eletti 32 sindaci con una sola lista, a Orosei raggiunto il quorum

Sonia

Comunali 2021: in Sardegna già eletti 32 sindaci con una sola lista, a Orosei raggiunto il quorum

lunedì 11 Ottobre 2021 - 19:00
Comunali 2021: in Sardegna già eletti 32 sindaci con una sola lista, a Orosei raggiunto il quorum

Elezioni, al seggio (foto S.Novellu)

Nella tarda serata di oggi arrivano i primi risultati dei Comuni chiamati al voti in Sardegna. Si inizia da Orosei, centro costiero del Nuorese, dove contrariamente a quanto si pensava inizialmente è stato raggiunto il quorum con il 41% degli aventi diritto al voto che hanno scelto l’unica candidata sindaco Elisa Farris.

Niente quorum a Cuglieri, Comune dell’Oristanese balzato alle cronache per gli incendi che a fine luglio hanno devastato il Montiferru, e Nurcei, sempre in provincia di Oristano: sono andati alle urne rispettivamente il 39,7% e il 28,3% dei votanti.  In questi due Comuni sarà nominato un commissario straordinario che guiderà l’amministrazione sino alle prossime elezioni. Verso il commissariamento anche altri quattro paesi nei quali non erano state presentate liste: Gonnoscodina, Seneghe e Zerfaliu, in provincia di Oristano, e Sorgono in provincia di Nuoro.

Nel Cagliaritano a Elmas, vince la consigliera regionale dei Progressisti Maria Laura Orrù. È la prima donna con la fascia tricolore della cittadina ex frazione di Cagliari. Festa grande nel quartier generale di via Sulcitana.

«Le cittadine e i cittadini di Elmas – queste le prima parole sui social di Orrù – ci hanno dato fiducia. Sono senza parole ma con il cuore in mano. Semplicemente Grazie!». Sconfitti i rivali Silvio Ruggeri e Giuseppe Argiolas, entrambi sostenuti da liste civiche.

Mentre a Olbia, uno dei centri più importati chiamato al voto si annuncia un conteggio sul filo del rasoio per l’elezione del sindaco di Olbia, dove si sfidano il primo cittadino uscente, Settimo Nizzi, appoggiato da sei liste di centrodestra, e Augusto Navone, candidato della coalizione di centrosinistra con il sostegno di otto liste.

Nessun numero ufficiale degli scrutini, ma secondo i primi dati che arrivano dai rappresentanti di lista dislocati nei vari seggi, su 4.818 schede scrutinate, Navone sarebbe avanti con il 50,35 % dei voti (2.426 preferenze) contro il 49,65% di Nizzi (2.392 preferenze). A Olbia su 49.347 aventi diritto al voto le persone che si sono recate ai seggi sono state 30.031, con un’affluenza pari al 60,86%, inferiore alla media della provincia di Sassari, dove con 23 comuni chiamati alle urne si è registrata una media del 65,03% nell’affluenza ai seggi. Al termine dello spoglio Olbia avrà il suo nuovo sindaco, in quanto, essendoci solo due candidati, non sarà necessario il ballottaggio. Chi fra Nizzi e Navone prenderà un voto in più dell’avversario guiderà l’amministrazione comunale per i prossimi 5 anni.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta