Dopo l’incidente perseguita due assicuratori e brucia la loro auto

Sonia

Dopo l’incidente perseguita due assicuratori e brucia la loro auto

venerdì 11 Giugno 2021 - 10:55
Dopo l’incidente perseguita due assicuratori e brucia la loro auto

Carabinieri

Non solo la denuncia per aver incendiato le auto di due assicuratori, adesso per un 46enne di Monserrato finito nei guai nel febbraio scorso e attualmente in carcere a Uta per maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre, è scattata una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per stalking nei confronti degli assicuratori. La vicenda inizia lo scorso anno, quando il 46enne tampona l’auto di uno degli assicuratori. I due litigano per strada e il 46enne minaccia il rivale con un cacciavite. Intervengono i carabinieri e scatta la denuncia per minacce. Pochi giorni dopo, l’auto dell’agente assicurativo viene incendiata e successivamente la stessa sorte tocca all’auto del fratello. I carabinieri della Stazione di Monserrato e della Compagnia di Quartu avviano le indagini e grazie ad alcuni video di sorveglianza individuano nel 46enne l’autore dei roghi. L’uomo viene immortalato mentre appicca un incendio e si allontana con un complice in sella a una moto. I militari dell’Arma lo denunciano e gli sequestrano il telefono cellulare che fornisce ulteriori prove, tra queste una app contapassi che ‘posiziona’ il 46enne nei luoghi dei roghi. Ed è proprio grazie a queste nuove prove che la sua posizione si è aggravata: secondo il Gip il 46enne aveva preso di mira l’assicuratore e il fratello e continuava a perseguitarli. Da qui l’accusa di stalking e il nuovo provvedimento restrittivo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta