Green pass per ballare in discoteca: la proposta delle Regioni al Governo

Sonia

Green pass per ballare in discoteca: la proposta delle Regioni al Governo

martedì 08 Giugno 2021 - 10:04
Green pass per ballare in discoteca: la proposta delle Regioni al Governo

«Come Conferenza delle Regioni abbiamo fatto la proposta di usare il green pass per le discoteche». Lo ha detto il presidente Massimiliano Fedriga, presidente anche del Friuli Venezia Giulia, a Radio Capital. In questo modo “si incentiva anche la partecipazione alla campagna vaccinale”, ha aggiunto. Nel rapporto con le Regioni «mi sento più ascoltato da questo governo, soprattutto sul Recovery plan» ha detto ancora precisando che «bisogna però riconoscere il grande sforzo delle Regioni sulla campagna vaccinale» e «su questo credo che abbia funzionato il rapporto con questo governo».

Ieri  il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, generale Francesco Paolo Figliuolo, ha detto che l’obiettivo della campagna è di conseguire la vaccinazione dell’80 per cento della popolazione entro settembre inserendo anche la platea 12-15 anni inizialmente esclusa, per un totale di 54 milioni di italiani.

L’impegno della struttura commissariale «è totale», ha aggiunto Figliuolo e in totale sinergia «con tutti gli attori coinvolti, la protezione civile e le Regioni».  A termine del prime trimestre «abbiamo ricevuto 14,8 milioni di dosi», ha spiegato Figliuolo, sottolineando che le dosi arrivate da Pfizer e Moderna erano «in linea con la programmazione, mentre quelle di AstraZeneca erano deficitarie di “1,24 milioni di dosi». La campagna vaccinale nel secondo trimestre prevede l’arrivo di «54,7 milioni di dosi complessive di Pfizer, Moderna e AstraZeneca insieme a Johnson & Johnson, le cui somministrazioni sono iniziate a metà aprile», ha affermato il commissario straordinario, aggiungendo che «ad aprile-maggio sono state consegnate 19 milioni di dosi Pfizer, 2,5 di Moderna, 5,2 di AstraZeneca e 1,6 di Johnson & Johnson per 28,3 milioni di dosi».

E sulla  riserva vaccinale il generale Figliuolo ha aggiunto che «è pari all’1,5 per cento delle dosi da reindirizzare in caso di emergenza nelle area che manifestano criticità».  Mentre sulle somministrazioni Figliuolo ha sottolineato che «il rateo ideale da mantenere è fissato, da fine aprile, ad almeno 500 mila dosi al giorno. Nelle giornate di venerdì e sabato scorso si sono registrate anche oltre 600 mila somministrazioni al giorno».  «Da inizio campagna sono state effettuate oltre 38,17 milioni di somministrazioni e, dalla metà di maggio il numero medio di somministrazioni settimanali si è attestato a circa 3,5 milioni, in linea con i target prefissati»Gree, ha concluso il commissario straordinario all’emergenza Covid.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta