Giustizia. Evangelista: “Basta riforme a costo zero ma investire per sveltire i processi”

Nuovo

Giustizia. Evangelista: “Basta riforme a costo zero ma investire per sveltire i processi”

mercoledì 17 Marzo 2021 - 09:04
Giustizia. Evangelista: “Basta riforme a costo zero ma investire per sveltire i processi”

Il senatore del M5s Elvira Lucia Evangelista

La riforma del processo civile deve andare di pari passo con il dispiegarsi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, perché gli interventi legislativi a costo zero degli scorsi anni non hanno risolto il problema della lungaggine dei processi. Né avrebbero potuto farlo in alcun modo: servono risorse per farlo, i tempi del processo attengono innanzitutto a ragioni organizzative e strutturali”. Lo afferma in una nota la senatrice del MoVimento 5 Stelle Elvira Lucia Evangelista, vice presidente della commissione Giustizia di Palazzo Madama.

“Bisogna quindi andare avanti con le assunzioni – aggiunge -, oltre al piano iniziato nel 2018 con il MoVimento 5 Stelle al governo, che prevede investimenti in risorse umane e edilizia carceraria e giudiziaria, adesso arriva il Piano di Ripresa europeo che stiamo delineando anche in Parlamento: si tratta di 2,3 miliardi per l’innovazione organizzativa che porteranno oltre ventimila assunzioni e 450 milioni per l’edilizia. Oggi in commissione al Senato abbiamo iniziato la discussione generale sulla legge delega per la riforma del processo civile presentata dall’ex ministro Bonafede, partiamo da un’ottima base di discussione per raggiungere presto una visione più unitaria e veloce del processo che deve iniziare con un ricorso, deve prevedere la calendarizzazione delle udienze, termini più brevi e il dispositivo in udienza. Anche l’organo collegiale in primo grado deve essere conservato soltanto per le cause più delicate. I costi dei ritardi del processo civile ci costano il 2,5% del Pil, se prima non ce lo potevamo permettere adesso che dobbiamo affrontare una vera ricostruzione, uno scenario così inefficiente non è nemmeno immaginabile”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta